Studenti di Sinistra

collettivo di Ateneo
Scheda inserita da sds (organizzatore) - Ultimo aggiornamento il 28/01/2017

Nome: Studenti di Sinistra

Indirizzo: Università degli studi di Firenze , Firenze

http://www.studentidisinistra.org/

Descrizione

Gli Studenti di Sinistra sono un collettivo di Ateneo, formato da studenti provenienti dalle diverse Facoltà dell’Ateneo fiorentino, che si rifanno a svariati ambiti della sinistra. Siamo una realtà dinamica, aperta alla partecipazione di ogni studente che voglia portare un contributo di analisi e discussione, che voglia proporre temi o iniziative.

La nostra attività è politica e siamo un soggetto completamente svincolato da partiti, sindacati o associazioni di vario genere. La caratteristica di autonomia del movimento e della soggettività studentesca è per noi essenziale. Riteniamo, infatti, che tale peculiarità sia un elemento di forza, che permetta di affrontare le questioni in modo più ricco e completo. La nostra volontà è quella di portare avanti le idee che sono alla base di un agire politico “di sinistra” nella sua interezza, senza dover sottostare a interessi o a posizioni elaborate da altri.

Il nostro gruppo nasce dal movimento della Pantera e riconosciamo le nostre basi politiche nel contrasto al processo di mercificazione della formazione e della cultura.

Portiamo avanti un costante lavoro di riflessione, di discussione e di analisi di diversi temi e problematiche, partendo da quelli universitari.

Negli anni abbiamo dato corpo a numerose lotte, contro le varie riforme della didattica e della struttura universitaria (legge sull’autonomia didattica e finanziaria, Processo di Bologna, legge Berlinguer, legge Moratti, legge Gelmini…) che si inseriscono in un progetto di destrutturazione dell’università pubblica portato avanti da tutti i governi degli ultimi vent’anni, per il diritto allo studio, che riteniamo un diritto fondamentale , contro il numero chiuso e ogni limitazione all’accesso alla formazione universitaria, contro il ricorrente tentativo da parte dell’Ateneo di aumentare le tasse studentesche.

Parallelamente, partendo dall’opposizione alle politiche neoliberiste di privatizzazione e dalle lotte per la ripubblicizzazione dei beni comuni e contro l’attacco ai diritti sociali e civili, affrontiamo tematiche sociali e politiche più ampie quali il razzismo, l’intolleranza e la discriminazione, le questioni di genere, la lotta alla mafia, la vivibilità della città, questioni di politica nazionale, internazionale e di economia, problemi culturali.

Vogliamo riuscire a stimolare gli studenti e tutte le altre componenti dell’Università su temi che noi riteniamo fondamentali, anche attraverso iniziative culturali e di aggregazione, quali assemblee, dibattiti, seminari e convegni, cineforum, attività teatrali, rassegne musicali, nella convinzione che l’Università non può essere solo un luogo di passaggio, ma un luogo da vivere realmente, da parte di studenti e di lavoratori.

Con i Collettivi delle diverse Facoltà abbiamo un rapporto di collaborazione e condivisione della visione generale dell’Università, così come di campagne, lotte e analisi su specifici temi, nella reciproca autonomia ed indipendenza.

L’altra componente fondamentale del nostro lavoro è legata alla nostra presenza nei vari organi di governo e di controllo dell’Ateneo e dell’Azienda regionale per il Diritto allo Studio, tramite i rappresentanti eletti nelle nostre liste.

Il nostro obiettivo è quello portare all’interno degli organi in cui siamo presenti le posizioni e le rivendicazioni degli studenti elaborate in maniera indipendente e collettiva.

Tutto questo non viene fatto però in un’ottica di pura rivendicazione di tipo sindacale, in cui si richiedono solo miglioramenti delle “condizioni di vita” degli studenti nel nostro Ateneo, ma sempre in un inquadramento politico generale, con l’intento di allargare il dibattito all’interno dell’Università, per riportare quest’ultima alla sua funzione primaria.

L’Università deve tornare ad essere fonte di Cultura, nel senso più lato del termine, deve essere il luogo in cui si ricrea un dibattito fondamentale per il progresso della società tutta, e non un esamificio, sempre più improntato a percorsi puramente professionalizzanti, che mira a formare serbatoi di precariato, e sempre più disposto a svendere la propria didattica e la propria ricerca a finanziatori privati.

Rivendichiamo un’Università realmente pubblica, libera e di massa!

Studenti di Sinistra
www.studentidisinistra.org

Pubblicità:
Sei il gestore di questo locale? Registrati a Firenzenotte e prendi il controllo di questa pagina

Commenti

Seguici su:
News dai locali:
Eventi in primo piano:
I nostri Articoli
Halloween Firenze Lo speciale di Firenzenotte con gli eventi per la serata di Halloween a Firenze! vai»