Eventi 16 luglio - 29 agosto

Bere Qualcosa | Altro | Concerto - Evento inserito da elena

leggi recensioni

Indirizzo: Piazza delle Murate , Firenze - Centro Storico

Data: sabato 01 agosto 2020

Descrizione

Le Murate Caffè Letterario

Piazza delle Murate n.1, Firenze

 

da

Giovedì 16 Luglio 2020

a fine estate

 

Da giovedì 16 luglio presso il Caffe Letterario Le Murate (Piazza delle Murate 1, Firenze; ingresso libero) si potrà fruire, oltre del consueto servizio bar e ristorante, di una programmazione regolare di eventi tardo-pomeridiani e serali all’aperto: presentazioni d libri, concerti, spettacoli di danza.

Tutto a ingresso libero, ma nel rispetto della normativa anti-covid: raggiunta la capienza massima consentita, non si potrà entrare finché qualcuno non sarà definitivamente uscito (ingressi contingentati); per questo è consigliabile prenotare allo 055 234 6872.

Sabato 1° agosto alle 21.30 concerto di Bassamusica, ovvero il fisarmonicista Pasquale Rimolo e la cantante, chitarrista e percussionista Arianna Romanella. Tamburi a cornice e fisarmonica, legno e sonagli, ance e pelli. Colori, odori, passioni, illusioni scorrono lungo il connubio spontaneo creato dal cammino ordinato delle note e dai colpi infilati con maestria. L’armonia e l’intesa affiorano spontanee, prepotenti, prendendo per mano chiunque si lasci catturare dall’energia della musica.

Pasquale Rimolo ha suonato con l’orchestra multietnica Musipolitana e con vari ensemble di musica popolare. Ha partecipato a festival internazionali sulla musica etnica: Festival des Méditerranées (Francia), Musiche e Suoni dal Mondo (Italia), Roots&Routes Talents (Italia), International Pirides Mousses Folk Festival (Grecia), Settimana Calabrese (Brasile). Ha seguito masterclass con Richard Galliano. Anche Arianna Romanella, che si esibisce fra gli altri coi Mescarìa, è un nome nell’ambito della musica e della danza mediterranea.

 

Domenica 2 agosto ore 18 Partita Spal - Fiorentina. Tutti a tifare la Viola davanti al maxi-schermo (nel rispetto delle norme anti-covid, naturalmente)

 

Martedì 4 agosto ore 21.15 Film It might get loud (98’)

 

Mercoledì 5 agosto ore 19.00 presentazione del nuovo libro di Tito Barbini e Paolo Ciampi: L’isola dalle ali di farfalla, Edizioni Spartaco. Un’isola della Grecia, baie solitarie e sentieri di pastori all’interno: Astypalea, può essere questo l’altrove per leccarsi le ferite e scappare dalle delusioni. È il posto che Tito, uomo da sempre appassionato di politica, sceglie per fuggire da un’Italia dove non si riconosce più, segnata dall’intolleranza, dal pregiudizio. Ma ancora una volta non resiste alla tentazione di scrivere a Paolo con cui, malgrado l’età e i punti di vista diversi, da anni si confronta. Il loro è un canto e controcanto, tra richiami all’arte e alla poesia, mai banali, un pugno nell’ombelico della ignoranza diffusa e sempre in cattedra in un Belpaese dimentico della sua storia di approdo e di accoglienza dei sogni di gran parte dell’Eurasia antica e moderna.

Mercoledì 5 agosto ore 21.30 Bob Jay & ABC Swing Band. Roberto Uggiosi : voce, chitarra; Emiliano Tozzi : sax, clarinetto; Gabriele Gai : batteria.

Giovedì 6 agosto ore 19.00 presentazione del libro L’anno del pipistrello. Diario di un confinato per pandemia di Enrico Nistri, edito da Pagliai Editore. Gennaio 2020: in Italia si insinua il sospetto che la solita influenza proveniente dalla Cina sia qualcosa di più serio del previsto. Pare che il virus provenga da un pipistrello venduto al mercato degli animali vivi di Wuhan, anche se fioriscono le ipotesi più varie. Compaiono i primi casi nel territorio nazionale e a fine mese l’Oms dichiara lo stato di emergenza globale. La malattia ha un nome: Covid-19. Arrivano i primi morti, le misure straordinarie, le “zone rosse”, il lockdown. Quello che per il calendario cinese è l’anno del topo, sarà ricordato come l’anno del pipistrello. In una Firenze spettrale, le cui strade sono state abbandonate prima dai turisti, poi dagli stessi cittadini al confino fra le mura domestiche, l’autore riflette sulle notizie quotidiane, sui bollettini ospedalieri, sugli slogan. Ma il suo diario, scritto con l’occhio ora commosso ora ironico del cronista chiamato a confrontarsi con la storia, ci racconta soprattutto lo smarrimento di un popolo di fronte a una minaccia terribile e misteriosa.

ore 21.30 concerto - Peyman Salimi. Peyman Salimi è al suo secondo album solista, Won Now, ma non può essere considerato un esordiente. Attivo come musicista da diverso tempo, si è trasferito a Firenze dall’Iran circa quindici anni fa. Per nove anni ha lavorato con The Allophones, band cittadina ma dalle ambizioni e dal respiro globale, che gli ha consentito di affinare il suo approccio con il pop internazionale di matrice anglofona. Rispetto all’impatto rock della sua band, il percorso solista di Peyman ha un approccio più intimista, dove alla chitarra e alla voce si aggiungono alcuni elementi elettronici, mai invasivi. Il suo background musicale è di alto livello; ha frequentato il corso di chitarra classica al Conservatorio Luigi Cherubini e appena laureato ha continuato gli studi per specializzarsi in composizione elettroacustica. Tecnologia e raffinato cantautorato sono gli ingredienti della sua musica.

Venerdì 7 agosto ore 21.00 presentazione del libro Fuori dalle bolle! Come sottrarsi alle supercazzole in rete di Michele Cucuzza, edito da Armando Curcio Editore e con prefazione di Mario Morcellini. È il settimo libro di Michele Cucuzza, giornalista e conduttore radio-televisivo dal 2019 anche docente dell’Istituto Armando Curcio (Roma) per il Corso di Laurea Mediazione Linguistica in Editoria e Marketing.

Venerdì 7 agosto ore 21.00 Partita - Ottavi di finale Champions - Juventus - Lione (contemporaneamente alla presentazione del libro, ma in galleria).

 

Sabato 8 agosto ore 21.00 Partita - Ottavi di finale Champions - Barcellona - Napoli

Martedì 11 agosto ore 21.15 Film - Wild man blues (105’)

Mercoledì 12 agosto ore 19.00 presentazione del libro Cartoline da Lesbo di Allegra Salvini, con una prefazione di Maria Cristina Carratù, giornalista di «la Repubblica». Dal marzo 2016, con l’accordo fra Unione Europa e Turchia per bloccare il flusso dei migranti, l’isola greca di Lesbo, di fronte alle coste turche, è il grande miraggio di chi cerca comunque di raggiungere il suolo europeo. Da meta turistica, l’isola si è così trasformata in una grande prigione a cielo aperto, un angolo buio d’Europa dove migliaia di richiedenti asilo sono bloccati e tenuti in condizioni disumane. Dalla storia del libraio iracheno Samer, a quella di Iman dall’Iran, passando per quelle di volontari e abitanti del luogo, Cartoline da Lesbo prova a restituire un volto e una storia a uomini e donne inghiottiti dalla cosiddetta «crisi dei migranti», che le politiche europee hanno ridotto soltanto a numeri.

Mercoledì 12 agosto ore 21.00 Partita - Quarti di finale Champions - Atalanta - Paris Saint-Germain

Giovedì 13 agosto ore 21.00 Partita - Quarti di finale Champions - Lipsia - Atletico Madrid

 

Venerdì 14 agosto ore 21.00 Partita - Quarti di finale Champions

 

Sabato 15 agosto ore 21.00 Partita - Quarti di finale Champions

 

Martedì 18 agosto ore 21.00 Partita -Semifinale Champions

 

Mercoledì 19 agosto ore 21.00 Partita -Semifinale Champions

 

Giovedì 20 agosto ore 21.30 concerto – Andrea Vincenti Swingtet. Un sound jazz-swing che catapulta direttamente nei fumosi club clandestini degli anni '30/'40. Il repertorio è composto da brani della tradizione swing italiana con uno sguardo oltreoceano rivolto alle big band della "swing era", alternando atmosfere eleganti e raffinate a momenti più ritmati e ballabili.

Venerdì 21 agosto ore 21.30 Ipnotize in concerto. Michele Staino (contrabbasso) e Renato Cantini (tromba).

Sabato 22 agosto ore 21.30 concerto - Via del Campo duo Riccardo Mori (voce e chitarra) e Davide Cammelli (chitarra). Tributo a De André.

 

Domenica 23 agosto ore 21.00 Partita - Finale Champions

 

Martedì 25 agosto ore 21.15 Film - Tenacius D e il destino del rock (95’)

 

Mercoledì 26 agosto ore 19.00 Presentazione - Wikipedro

 

Giovedì 27 agosto ore 21.30 Trio Zarlingo. Il trio Zarlingo, costola del quintetto dei Ragazzi Scimmia, è formato da Gabriele Mori (piano, voce, kazoo) Guido Masi (chitarra) e Andrea Brogi (batteria).

Venerdì 28 agosto 21.30 concerto: Marco Di Maggio duo. Marco Di Maggio: chitarra e voce; Matteo Giannetti: contrabbasso. Rock’n’roll e rockabilly con un duo che pare un’orchestra. Marco Di Maggio è esponente di punta della scena R’n’R internazionale ed è considerato dalla stampa specializzata come uno tra i migliori chitarristi mondiali.

 

Sabato 29 agosto 21.30 concerto: folk sudamericano con  Sinedades. Erika Boschi: voce e percussioni; Agustin Cornejo: chitarra, basso e voce; Gianni Apicella: batteria; Matteo Scarpettini: percussioni.

 

SETTEMBRE

Venerdì 4 settembre ore 21.30 concerto dei Cats and Dogs, ovvero Enzo Lombardi, cantante e chitarrista, 20 anni di serate e eventi, e Giacomo Ballerini, potente voce blues, uno dei chitarristi più apprezzati in regione. Una serata di rock, blues e pop internazionali e italiani rivisitati per due chitarre acustiche e due voci in un piacevole intreccio musicale fatto di arrangiamenti e medley in costante evoluzione.

Venerdì 11 settembre ore 21.30 il palco ospita un duo d’eccezione, quello formato da Stefano Corsi (arpa celtica) & Paolo Lamuraglia (chitarra elettrica), esponenti “storici” della musica dell’ultimo quarantennio. Due sonorità inusuali a confronto: arpa celtica e chitarra elettrica. Un esperimento ricco di suoni inusuali, di atmosfere coinvolgenti. Le corde di metallo dell'arpa di Stefano Corsi che vibrano insieme alle ance di bronzo dell'armonica con i suoni lunghi e i ritmi intensi della chitarra di Paolo Lamuraglia. Due mondi che si incontrano sul terreno della musica celtica. Una musica ricca di suggestioni che evocano un mitico passato tanto vicino alla sensibilità contemporanea. È il riaffiorare di immagini della natura, di sentimenti forti che vanno ad accendersi nella frenesia dei ritmi di danza. Stefano Corsi è uno dei membri fondatori dello storico gruppo di musica irlandese Whisky Trail con cui, oltre a incidere 15 dischi, ha tenuto centinaia di concerti in Italia e all'estero, alternando l'attività del gruppo con quella da solista (come tale ha pubblicato tre dischi). Paolo Lamuraglia è stato uno dei membri fondatori del gruppo rock progressive Il Trono dei Ricordi con cui, oltre a tenere numerosi concerti live, nel 1994 ha pubblicato negli USA l’omonimo album. Grazie ad una distribuzione internazionale il disco viene ricordato come una delle migliori realizzazioni del rock sinfonico di quegli anni. Attualmente continua a collaborare a vari progetti musicali.

Pubblicità:

Altri eventi di sabato 01 agosto :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti

X feste party locali a firenze