ERAVAMO TANTO AMATI

Altro | Cinema - Evento inserito da elena

leggi recensioni

Indirizzo: Piazza delle Murate , Firenze - Centro Storico

Data: lunedì 23 aprile 2018

Descrizione

LUNEDI' 23 APRILE

h 19:00 Presentazione libro con Autore
L'associazione culturale La Nottola di Minerva, in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'autore presenta

ERAVAMO TANTO AMATI
Effigi Editore

Intervengono gli autori  Domenico GuarinoAndrea LattanziAndrea Marotta
Introduce e coordina Paola Catani, responsabile ANSA Toscana
Sarà presente Enrico Rossi, presidente Regione Toscana

Un'opera corale per celebrare l'importanza del libro e dell'editoria e ricordare come la lettura sia sempre un gesto di impegno civile.

Eravamo tanto amati non è una presa d'atto dell'esistente, ma un'analisi giornalistica a più voci per capire il futuro. La crisi del PD, e delle altre forze derivate dall'esplosione del PCI negli anni (da Rifondazione Comunista a SeL, da Sinistra Arcobaleno fino a LeU e Potere al Popolo), sancita dalle tornate elettorali degli ultimi dieci anni, diventa  lo specchio di una radicale trasformazione degli assetti politici nel nostro Paese.

Per questo, all'indomani delle elezioni del 4 marzo 2018, continuiamo a chiederci se sia possibile per una forza politica – una qualsiasi forza politica – raccogliere, anche in parte, quell'eredità del PCI, a cominciare non solo dalla parte forse più attuale del patrimonio ideologico (per esempio il sostegno alle fasce deboli, l'attenzione al mondo del lavoro, l'interclassismo, l'abilità di coniugare il governo delle cose concrete con una tensione ideale e, in qualche modo, utopica) ma soprattutto di un elemento che oggi, nel dibattito complessivo, latita a qualsiasi livello: la capacità di suscitare il rispetto. Quello che il PCI si vedeva riconosciuto, primi tra tutti, dai suoi avversari.

Con la partecipazione di: Sabatino Cerrato, Riccardo Conti, Mario Tredici, Maurizio Boldrini, Michele Ventura, Guelfo Guelfi, Dalida Angelini, Vannino Chiti, Giovanni Gozzini, Sergio Staino, Paolo Fontanelli, Rosa Maria Di Giorgi, Fabio Mussi, Fabio Picchi, Alessandro Benvenuti, Mario Ricci, Daniela Lastri, Graziano Cioni, Fabio Evangelisti, Gabriella Piccinni, Enrico Rossi, Monica Sgherri, Filippo Nogarin, Achille Occhetto
Il progetto editoriale vede anche la nascita di un videodocumentario a cura di  Andrea Lattanzi.

I' CINEMINO
A cura del Circolo PD 2 Santa Croce - Ciompi – Ciclo Guerra Subita

h 21:15 Cineforum

IN GUERRA PER AMORE

Un film di Pif. Con Pif, Andrea Di Stefano, Sergio Vespertino, Maurizio Bologna, Miriam Leone – Italia – 2016 – 99’

Il film prende spunto da fatti documentati sullo sbarco degli americani per romanzare una storia d'amore inventata, quella tra Arturo e Flora. Il film ha ottenuto 3 candidature ai Nastri d'Argento, 7 candidature e vinto un premio ai David di Donatello.
New York, 1943. Arturo Giammarresi, palermitano trapiantato in America, sogna di sposare la bella conterranea Flora, ma lei è già promessa a Carmelo, figlio del braccio destro di Lucky Luciano. L'unico modo per ottenere la mano di Flora è quello di chiederla direttamente al padre della donna, rimasto in Sicilia. E siccome anche gli Alleati stanno per sbarcare in Trinacria Arturo si arruola nell'esercito americano e approda nel paesino di Crisafulli dove comandano, in ordine sparso, la Madonna, il Duce, il boss locale Don Calò e un pugno di gerarchi fascisti. I destini di Arturo si incroceranno con quelli degli abitanti di Crisafulli e soprattutto di un tenente dell'esercito yankee, l'italoamericano Philip Chiamparino, entrato in guerra per amore del suo Paese e dotato di un senso alto dell'onore.
Dopo il successo di La mafia uccide solo d'estate, Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, torna dietro la cinepresa con una storia scritta insieme a Michele Astori e Marco Martani, cercando di replicare il format del film precedente: una commedia che nasconde una visione indignata della realtà italiana passata e presente, con particolare attenzione allo strapotere mafioso in Sicilia. L'idea è quella di raccontare lo sbarco degli Alleati nel sud dell'Italia come un punto di svolta per le sorti non solo della Seconda Guerra Mondiale ma anche della diffusione tentacolare di Cosa Nostra.

Caffè Letterario °Le Murate

Piazza delle Murate, Firenze
caffeletterario@lemurate.it | www.lemurate.it | (39) 055 2346872

Pubblicità:

Altri eventi di lunedì 23 aprile :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti

Seguici su:
News dai locali:
Eventi in primo piano:
I nostri Articoli
Capodanno 2020 alla Discoteca Space Space Club è una delle più grandi discoteca di Firenze, situata nel centro storico della città vicinissimo alla stazione ferroviaria Firenze Santa Maria Novella (S.M.N.) vai»
Cenone di Capodanno 2020 all'Osteria Dei Baroncelli a Firenze Nel centro storico della città potrai gustare i migliori piatti della cucina toscana e Italiana preparati con cura e passione dal nostro bravo chef Costantino. Tutti I prodotti sono freschi, non precotti e rigorosamente preparati nelle nostre cucine ... 350 posti nel cuore della città! vai»
Capodanno Fiorentino al Ristorante Rubaconte € 75,00 Nel cuore di Firenze, c'è il Ristorante il Rubaconte, un'isola tranquilla dove poter trascorrere un'ottima serata all'insegna della riservatezza, del buon umore e dell'ottima cucina. Cenone Fiorentino € 75,00 vai»
Capodanno toscano 2020 alla Trattoria Da Benvenuto Godetevi la serata del 31 dicembre 2019 nel cuore di Firenze, a pochi passi da piazza della Signoria, vivendo la magia del Capodanno 2020 nella splendida cornice del capoluogo toscano. vai»
Capodanno Firenze 2020: Cenoni Eventi e Feste Lo Speciale Capodanno a Firenze 2020 di Firenzenotte: i migliori cenoni, eventi e feste. vai»
X Organizza Festa Firenze