Enotria - 06/02/2010

Sabato 6 Febbraio 2010 siamo tornati dopo molti anni all’enoteca ristorante Enotria in Via delle Porte Nuove 50r a Firenze tel + 39 055 354350. Il locale si trova vicino a Porta al Prato in una zona dove, stranamente per Firenze, facile trovare parcheggio anche davanti al ristorante. Una volta entrati ci siamo trovati davanti ad un bancone gastronomia con leccornie di ogni tipo, ma abbiamo proseguito subito al tavolo … spinti dalla fame.
Enotria vi accoglie in un ambiente elegante e informale, molto curato negli arredi e nei particolari, con bottiglie di vino ovunque e, nelle librerie, riviste e libri di eno-gastronomia che potete anche sfogliare mentre siete a tavola. Anche l’apparecchiatura curata, con bei sottopiatti di vimini e tovaglie di lino bianco.
La cucina toscana ricercata, Il menmolto invitante e offre in egual misura piatti di carne e di pesce. La caratteristica principale del menche propone per ogni piatto un bicchiere di vino in abbinamento: un bel modo di assaggiare vini diversi e godere degli abbinamenti suggeriti da chi se ne intende. I vini a mescita vengono serviti in tavola, il proprietario porta le bottiglie in tavola e mentre serve il vino vi fornisce informazioni dettagliate sulla bottiglia. I vini sono mantenuti in modo eccellente con uno speciale attrezzo che, tramite l’immissione di azoto nelle bottiglie, ne preserva al massimo la qualit
Tornando al men se non ricordiamo male gli antipasti costano 9 Euro e 4 Euro di vino, i primi invece 9 Euro e 4,5 Euro di vino, mentre i secondi 18 Euro con 5 euro di vino. Il menoffre anche 3 ottimi percorsi degustazione, ciotre mencon antipasto, primo e secondo ed i tre vini abbinati a 40 Euro. Noi abbiamo optato per due percorsi degustazione, uno toscano e uno “tutta ciccia”.
Siamo partiti con un carpaccio con carciofi e parmigiano abbinato con una Bonarda e con un tipico antipasto toscano abbinato ad un Sangiovese quasi in purezza. Ovviamente non ricordiamo tutte le etichette … ma fidatevi che erano eccellenti coscome tutti i piatti. Poi siamo passati ad una pappa al pomodoro e ad una lasagna scomposta al sugo di cinghiale eccezionale con due vini sempre ottimi. Per finire un arrosto di maialino con patate ed una tartara, entrambi abbinati con un chianti. Dopo le tre portate del mendegustazione eravamo gipienissimi e purtroppo abbiamo saltato il dessert, peccato perchla lista era molto invitante. In totale con i due mendegustazione, una bottiglia d’acqua e due caff abbiamo speso 42 Euro a testa. Direi un rapporto qualit/ prezzo molto buono.
Abbiamo mangiato benissimo e apprezzato molto la cordialitdel proprietario e le spiegazioni dei vini, torneremo sicuramente all’enoteca Enotria!
Maggiori info nella nostra Guida ai Ristoranti di Firenze.
Pubblicità:

Commenti