TOZZI e MASINI in concerto - 24/03 Teatro Verdi

Data Articolo: 24/03/2007

TOZZI e MASINI in concerto - 24/03 Teatro Verdi

UMBERTO TOZZI


Biografia
Nasce il 4 marzo 1952 a Torino da una famiglia di emigranti pugliesi originari di Rodi Garganico. Fratello minore di Franco Tozzi, cantante degli anni '60 di discreta popolarità, con il quale muove i primi passi a livello musicale, diventando il chitarrista del gruppo che lo accompagnava in tournée. Nel 1968, a 16 anni, entra negli Off Sound, un gruppo rock torinese di giovanissimi. A Milano conosce Adriano Pappalardo e con lui forma un gruppo di 13 elementi con il quale va in tour.
Gli anni Settanta
Nel 1974, a 22 anni, scrive insieme a Damiano Dattoli la canzone Un corpo e un'anima, che interpretata da Wess e Dori Ghezzi vince "Canzonissima" dello stesso anno. Con lo stesso Dattoli e Massimo Luca forma un gruppo (i Data) che incide nello stesso anno un unico album (Strada bianca) per la casa discografica di Lucio Battisti, la Numero Uno, disco molto raro perché stampato in poche copie. Il 1975 lo vede autore di uno splendido quanto poco conosciuto brano per Mia Martini dal titolo Io ti ringrazio
L'incontro con il paroliere-musicista-produttore Giancarlo Bigazzi dà vita a un duraturo sodalizio pieno di successi. Il debutto da solista avviene nel 1976 con l'album Donna amante mia, comprendente il brano Io camminerò, già portato al successo da Fausto Leali e ripreso qualche anno dopo da Mina.
Il successo personale arriva l'anno successivo quando incide Ti amo, che vince il Festivalbar e rimane in testa alla classifica dei singoli più venduti senza interruzioni dal 23 luglio al 22 ottobre 1977, battendo tutti i record di vendite. Nel 1978 esce Tu e nel 1979 Gloria. Queste tre canzoni faranno il giro del mondo. Sia Ti Amo che Gloria saranno cantate in inglese da Laura Branigan che otterrà il primo posto nella classifica dei singoli americana proprio con Gloria. Risultato prestigiosissimo, riuscito solo ad un altro italiano a tutt'oggi: Domenico Modugno con la sua Nel blu dipinto di blu. Ciliegina sulla torta (a livello professionale) è la produzione di un singolo del suo batterista Euro Cristiani, uscito proprio nell'estate del 1979: L'amore è quando non c'è più
Gli anni Ottanta
Gli anni '80 si aprono con l'album "Tozzi", trascinato dall'hit-single Stella stai, seguito dal suo primo disco dal vivo, In concerto, sempre del 1980. Il 1981 è l'anno di un disco innovativo e a tutt'oggi insuperato, quale è Notte rosa, seguito da Eva nel 1982. La consuetudine di pubblicare album ogni anno (e a ridosso dell'estate, tanto da ottenere la fama di "cantante per l'estate" - nomea poco lusinghiera e poco amata dallo stesso, in verità) si interrompe nel 1983 quando pubblica solo il 45 giri Nell'aria c'è, canzone - questa si - a tematica tipicamente estiva.
Pubblica un altro album nel 1984, Hurrah, poi rimane in silenzio fino al 1987, quando assieme a Gianni Morandi e Enrico Ruggeri vince il Festival di Sanremo con Si può dare di più, brano contenuto nella sua prima raccolta Minuti di un'eternità pubblicata all'indomani della vittoria sanremese. Insieme a Raf partecipa all'Eurofestival con Gente di mare e si classifica terzo. Nell'ottobre 1987, esce (dopo 3 anni di attesa) il suo album di inediti Invisibile . È del 1988, invece, la pubblicazione del suo secondo disco dal vivo Royal Albert Hall, registrato nell'omonimo leggendario teatro londinese.
Gli anni Novanta
Nel 1991 partecipa di nuovo al Festival di Sanremo con Gli altri siamo noi, brano che da il titolo all'album omonimo, seguito, nel dicembre dello stesso anno, dalla raccolta Le mie canzoni. La brusca separazione artistica dal suo collaboratore di fiducia, Giancarlo Bigazzi lo porta ad un periodo di pausa artistica.
Dopo tre anni di silenzio, Umberto Tozzi ritorna alla grande. Nel 1994, infatti, a 17 anni di distanza dalla prima affermazione, vince di nuovo il Festivalbar cantando Io muoio di te tratto dall'album Equivocando, campione di vendite di quell'anno, album nel quale diventa a tutti gli effetti cantautore, scrivendo da sé sia musiche che testi.
Ad aprile 1996 pubblica Il grido, seguito da Aria e cielo del 1997(con i testi di Mogol) e dalla raccolta Bagaglio a mano, uscita nel 1999.
Il nuovo millennio
Nel 2000 e nel 2005 vi sono altre due partecipazioni al Festival di Sanremo rispettivamente con le canzoni Un'altra vita e Le parole, che danno il titolo agli omonimi album.
Tra le due partecipazioni, enorme riscontro di vendite nel 2002 dal doppio CD The Best of (ormai uno steady-selling), trascinato dal singolo E non volo.
Il 2006, anno in cui Umberto Tozzi festeggia i suoi primi 30 anni di carriera da solista, registra tre eventi di rilevante importanza: a febbraio, un leggendario concerto sold-out all'Olympia di Parigi, e, contemporaneamente, l'uscita di un nuovo progetto, Heterogene, tentativo decisamente riuscito di sperimentare nuove sonorità e stili musicali, quali ambient, lounge e chill-out, e con cui il nostro abbandona la trentennale esperienza discografica con la Warner, per approdare alla MBO. Inoltre, il 26 maggio, viene pubblicato in doppio CD Tutto Tozzi, greatest hits nel quale trovano posto 34 dei suoi più grandi successi, di cui due in francese, in coppia con Lena Ka e Cerena, già best-seller nel mercato d'oltralpe rispettivamente nel 2002 e 2003.
È uno dei cantanti italiani più popolari all'estero e ha venduto nel corso della sua carriera oltre 45 milioni di dischi, come riportato da ultimo sul magazine francese ParuVendu del febbraio 2006.
Il 24 novembre 2006 pubblica un album in collaborazione con Marco Masini, con cui aveva già collaborato ai tempi del concerto al Royal Albert Hall di Londra nel 1988. Questo album, intitolato semplicemente Tozzi Masini, è composto da 16 tracce che vede i due artisti interpretare brani del repertorio dell'altro con l'aggiunta di duetti inediti.

MARCO MASINI


Biografia
Nato da una madre pianista, a cui era molto affezionato, e da un padre rappresentante di prodotti per parrucchiere. Dimostrò presto la sua passione per la musica, quando a soli tre anni ebbe in regalo una tastierina Bontempi. Marco, suonando ad orecchio, riuscì ad intonare "White Christmas". Fu allora che, sotto consiglio dello zio, i genitori gli fecero studiare musica. Quando frequentava il liceo suonava in un gruppo: "Errata Corrige". Lasciò la ragioneria, perché non riusciva da adattare la sua vita di studente con quella di musicista. Fu ciò che sollevò molti conflitti con i genitori. Marco entrò nell'esercito,e proprio in quel momento gli morì la madre per un tumore al colon. Ma alla fine decise di soffocare il suo dolore con la musica. Masini cominciò la sua carriera quando, nel 1984 sostituì il suo principale, improvvisamente rimasto senza voce, che avrebbe dovuto cantare quella sera in un piano bar. Successivamente si trasferì a Modena, dove rimase per circa sei mesi. Fu istruito da Walter Savelli, pianista di Claudio Baglioni. Compose numerosi brani, anche graditi nei night-club e nelle discoteche, ma che non riscossero molto successo nelle case discografiche. Realizzò numerosi provini nello studio di Bob Rosati, il quale lo spinse a cantare. Conobbe Beppe Dati, con il quale compose diversi brani. Continuò a lavorare in diversi Hotel e locali di Firenze. Nel 1986 conobbe Bigazzi, possessore di uno studio di registrazione di Settignano. Bigazzi rimase entusiasta dei suoi provini. Fu qui che realizzò i suoi primi lavori e dove cominciò la sua lunga attività compositiva.
Ottenne la grande motorietà nel 1990, anno in cui vinse il Festival di San Remo nella categoria Nuove Proposte con il brano Disperato. L'anno seguente ottiene la terza posizione con il brano Perché lo fai.

Alla sua terza partecipazione al Festival di San Remo, nel 2004, vinse con il brano L'uomo volante. L'anno seguente si ripresente a Sanremo con il brano "Nel Mondo Dei Sogni" arrivando 2° nella categoria Uomini, qualche meso dopo esce l'album Il giardino delle api al quale seguirà un lungo tuor. Il 24 novembre 2006 pubblica un album in collaborazione con Umberto Tozzi, con cui aveva già collaborato ai tempi del concerto al Royal Albert Hall di Londra nel 1988. Questo album, intitolato semplicemente Tozzi Masini, è composto da 16 tracce che vede i due artisti interpretare brani del repertorio dell'altro con l'aggiunta di duetti inediti. Diventa disco d'oro poco dopo la pubblicazzione avendo venduto piu' di 50.000 copie

Pubblicità:

Posizione sulla Mappa

Pubblicità:

Commenti

Seguici su:
News dai locali:
Eventi in primo piano:
I nostri Articoli
Capodanno 2020 al Ristorante La Maremma a Firenze A due passi da Santa Croce di fronte al teatro Verdi, in pieno centro storico di Firenze, si trova il Ristorante toscano "La Maremma" uno fra i pochi esercizi storici fiorentini. Dal 1956 punto d'incontro e fucina di antichi sapori e tradizioni. vai»
Festa di Capodanno 2020 all'Otel Varietè Sarà una notte dalle mille emozioni, da consumare tutta d'un fiato, indossando il vostro abito "di scena" ... e soprattutto i vostri sorrisi migliori. Un caleidoscopio di immagini vi passerò davanti, tra lustrini, paillettes, champagne, e - non ultima - una deliziosa proposta gastronomica. vai»
Capodanno 2020 alla Discoteca Space Space Club è una delle più grandi discoteca di Firenze, situata nel centro storico della città vicinissimo alla stazione ferroviaria Firenze Santa Maria Novella (S.M.N.) vai»
Capodanno Party Tour 2020 - Giro di 3 disco-club: Club 21 (twentyone), Blue Velvet, Full Up Le discoteche Club 21 (twentyone), Blue Velvet e Full Up, sono tre storici Disco Club di Firenze, situati molto vicino l’uno dall’altro, nelle centralissima zone di Piazza Duomo e Piazza della Signoria, le zone per eccellenza della Firenze by night. vai»
Festa di Capodanno 2020 allo Yab Disco Club Festeggia il Capodanno 2020 a Firenze nella Discoteca Yab, in pieno centro storico di Firenze, a due passi dal Duomo e dietro la bellissima Piazza Repubblica. Quest'anno la Notte del 31 Dicembre 2019 alla Yab di Firenze diventerà un Party Esclusivo e l'ambientazione seguirà lo stile chic, con calde decorazioni colorate. vai»
Capodanno 2020 al Tenax - Nobody's Perfect New Year's Eve Party Capodanno 2020 nella Discoteca Tenax di Firenze, è sicuramente un appuntamento cult del panorama musicale di Firenze! vai»
Cenone di Capodanno 2020 all'Osteria Dei Baroncelli a Firenze Nel centro storico della città potrai gustare i migliori piatti della cucina toscana e Italiana preparati con cura e passione dal nostro bravo chef Costantino. Tutti I prodotti sono freschi, non precotti e rigorosamente preparati nelle nostre cucine ... 350 posti nel cuore della città! vai»
Galà di Capodanno 2020 a Palazzo Borghese Firenze Se siete alla ricerca di una serata magica per concludere il 2019 e dare inizio al vostro Capodanno 2020 a Firenze, Palazzo Borghese è ciò che fa per voi! Lasciatevi stupire dal nostro meraviglioso palazzo rinascimentale: tra sontuosi divani damascati, specchi dorati e infinite luci, Palazzo Borghese sarà la cornice perfetta per il vostro Capodanno 2020 a Firenze. vai»
Capodanno Fiorentino al Ristorante Rubaconte € 75,00 Nel cuore di Firenze, c'è il Ristorante il Rubaconte, un'isola tranquilla dove poter trascorrere un'ottima serata all'insegna della riservatezza, del buon umore e dell'ottima cucina. Cenone Fiorentino € 75,00 vai»
Capodanno toscano 2020 alla Trattoria Da Benvenuto Godetevi la serata del 31 dicembre 2019 nel cuore di Firenze, a pochi passi da piazza della Signoria, vivendo la magia del Capodanno 2020 nella splendida cornice del capoluogo toscano. vai»
Raffinato cenone di Capodanno 2020 all'Hotel Brunelleschi in centro a Firenze L’Hotel Brunelleschi, nel centro storico di Firenze a pochi passi da piazza della Signoria, vi affascinerà con due raffinati cenoni realizzati dallo chef stellato Rocco De Santis, presso l'esclusivo ristorante Santa Elisabetta e nella favolosa cornice del ristorante al piano terra dell’Hotel Brunelleschi, entrambi ubicati nella Torre Bizantina della Pagliazza. vai»
Capodanno 2020 con menù Alla Carta Italo-Giapponese Al Ristorante Biancorosso A due passi dal DUOMO dove ci fu' l'officina di Lorenzo Ghiberti (scultore della Porta di Paradiso) si trova il BIANCOROSSO. Ristorante diverso dal solito dove la cuoca Giapponese unisce i piatti Toscani a quelli Giapponesi creando cosi un Menu' ricco di piatti tipici. vai»
Gran Cenone di Fine Anno 2019-2020 al Ristorante Vecchia Firenze con musica e menù a scelta Il Ristorante VECCHIA FIRENZE propone la cucina tipica toscana con assortimenti di primi fantasiosi, carne sulla griglia ma anche menù di pesce ed una selezione di vini e spumante. Potremo festeggiare insieme il classico cenone con musica dal vivo. vai»
Cenone di Capodanno 2020 al ristorante Bottega Vasari nel centro storico di Firenze La Sala Vasari é la principale della Bottega accoglie i commensali in un ambiente che ricorda il mitico Corridoio Vasariano dai mille volti e ritratti famosi e non, adatta ad accogliere comitive e gruppi. La Saletta Maddalena più intima e privativa. Dedicata all’amante del Vasari, vi accoglie con la sua architettura con volta a mattoncini rossi e pareti in pietra riscoperta. vai»
Cenone Di Capodanno 2020 All'Osteria Battipalla In Piazza Santa Croce L'Osteria Battipalla è situata nel centro storico di Firenze, proprio su Piazza Santa Croce, una delle piazze più suggestive d'Italia. La splendida posizione darà la possibilità a tutti di festeggiare il nuovo anno in Piazza e di raggiungere comodamente a piedi i principali eventi e feste del centro storico. vai»
Waiting for the 20s: Capodanno 2020 al Bamboo in centro a Firenze Tornano gli anni ruggenti! Impossibile non festeggiare con un super Capodanno esuberante e in pieno stile anni '20! Un vero tuffo nel passato tra eleganza e preziosi dettagli di inizio '900, una notte di pura follia, tra effetti speciali e stupefacenti sorprese, tra balli sfrenati, divertimento e tanta musica fino al mattino! vai»
Festa di Capodanno 2020 a Villa Castelletti a Signa (Firenze) Evento esclusivo in villa con Gran Cenone e Open Bar tutta la notte! vai»
Cenone di capodanno 2020 al Braciere Malatesta Due menù speciali per festeggiare insieme l'arrivo dell'anno nuovo.Scegliete l'alternativa più adatta a voi e ricordate che nel prezzo di 85€ sono inclusi acqua, pane, coperto e vini proposti. vai»
Cenone di Capodanno 2020 al ristorante Le Carceri nel centro di Firenze Le Carceri è un Ristorante Pizzeria ricavato da un ex-carcere, accogliente e suggestivo ... un locale dove trascorrere una serata speciale! vai»
Cenone di Capodanno 2020 al ristorante Buca San Giovanni nel centro storico di Firenze Un locale storico dal 1882 per gustare una cucina di alta qualità, in una delle piazze più belle del mondo! vai»
Capodanno Firenze 2020: Cenoni Eventi e Feste Lo Speciale Capodanno a Firenze 2020 di Firenzenotte: i migliori cenoni, eventi e feste. vai»
X capodanno firenze discoteca 2020