Concerto del 1 maggio

Concerto - Evento inserito da elena

leggi recensioni

Indirizzo: Piazza Dante 23 , Campi Bisenzio

Data: mercoledì 01 maggio 2019

Descrizione

Mercoledì 1 maggio 2019 alle 16.30 al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio

Brani del repertorio classico per il concerto di chiusura della stagione musicale al Teatro di Campi

L’orchestra La Filharmonie accompagnerà il Trio Vox, ensemble emergente tra i più affermati del panorama nazionale


Per il concerto di chiusura della stagione, l’associazione Filharmonie ha scelto di cimentarsi con un repertorio classico. Il Concerto del 1 maggio vedrà protagonista il Trio Voxensemble emergente tra i più affermati del panorama nazionale, composto da tre giovani musicisti di tutto rispetto: Clarice Curradi al violino, Augusto Gasbarri al violoncello e Irene Novi al pianoforte.

Le musiche saranno eseguite dall’Orchestra La Filharmonie, sotto la direzione del Maestro Nima Keshavarzi.

Il Concerto del 1 maggio sarà in scena mercoledì 1 maggio alle ore 16.30 al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante 23).

Questo il programma della serata:

Ludwig Van Beethoven

Triplo concerto in Do maggiore Op. 56

Sinfonia no. 7 in La maggiore Op. 92

Inizio dello spettacolo ore 16.30. Ingresso: adulti 15€, ridotto soci Coop e over 65: 12€, bambini fino ai 12 anni e studenti di musica 8€.

Info e biglietti: Teatrodante Carlo Monni, piazza Dante 23 Campi Bisenzio (Fi) | wwww.teatrodante.it | T. 055 8940864


Il Trio Vox nasce dall’incontro di tre amici musicisti le cui strade si sono intrecciate alla Scuola di Musica di Fiesole ed è oggi tra gli ensemble emergenti più affermati del panorama musicale nazionale. Solo nel 2017, il Trio partecipa all'Estate Fiorentina, al 42º Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, alla 60a edizione del “Festival dei Due Mondi” di Spoleto e agli “Incontri Musicali” dei Giardini La Mortella di Ischia, vincendo il Premio “Migliori Interpreti Nuovo Imaie 2017” e la borsa di studio indetta dalla Fondazione William Walton.

I tre componenti Irene Novi (pianoforte), Clarice Curradi (violino) e Augusto Gasbarri (violoncello) vantano una formazione internazionale di rilievo presso le università “Hochschule für Musik Basel”, “Hochschule der Künste Bern” e “Universität Mozarteum Salzburg” e significative esperienze musicali quali l’Accademia Gustav Mahler di Bolzano, l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra della Toscana. Come solisti e in formazioni da camera, contano inoltre numerosi concerti nell’ambito di importanti festival in Italia e all’estero (tra gli altri, il Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, l’Accademia dei Cameristi di Bari, i Concerti del Quirinale di Radio3 e il Bolgheri Melody Festival). Tra i musicisti che hanno contribuito alla loro formazione cameristica, sono da annoverare il Trio di Parma, Claus-Christian Schuster, Giovanni Gnocchi, Hatto Beyerle, Pier Narciso Masi, Anton Kernyak, Lorenza Borrani.


Il Trio Vox ha debuttato in concerto nel luglio 2015 a Montepulciano in occasione del 40° Cantiere Internazionale d’Arte ed è stato successivamente invitato a partecipare al terzo incontro del ciclo "Affrontare Henze", presso l'Istituto di Musica Poliziano. Tra gli impegni passati, il Trio ha partecipato a una Masterclass di Enrico Bronzi presso gli Amici della Musica di Firenze e ha vinto il primo premio assoluto al 22°concorso di musica da camera nazionale "G. Rospigliosi”. Si è inoltre esibito per la rassegna della Camera Musicale Fiorentina, per la rassegna “L’Antidoto” di Pistoia, nella stagione Agimus di Careggi in Musica, per il Musikaldia Festival a Lekeitio nei Paesi Baschi, al San Giacomo Festival di Bologna e al Festival "Musica da Casa Menotti" a Spoleto, per la stagione degli Amici di Vicchio di Rimaggio e ha avuto l’onore di partecipare alla giornata commemorativa di Andrea Tacchi al Cenacolo di Santa Croce.


L’Associazione Filharmonie nasce all’inizio del 2016 per la volontà di un gruppo di giovani musicisti, tra i migliori laureati degli istituti musicali italiani. Il desiderio di condividere e creare attraverso la musica e l’arte ha fatto nascere una compagine fresca e brillante che guarda al futuro.

L’Orchestra la Filharmonie, con i suoi oltre quaranta elementi è il cuore pulsante, la prima ragion d’essere dell’omonima Associazione. L’entusiasmo e la giovane età dei musicisti si unisce a un pro lo professionale già prestigioso, che vanta esperienze con importanti formazioni cameristiche e orchestrali. La Filharmonie affronta flessibilmente la musica sinfonica e cameristica, il teatro musicale, la musica applicata e le nuove forme espressive.


Fin dall’inizio il progetto si è caratterizzato per la qualità e la varietà dell’offerta artistica. Dopo appena due anni di attività e conclusa la prima stagione, l’Orchestra la Filharmonie è stata riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali tra i complessi orchestrali nazionali idonei per ottenere il contributo del Fondo Unico per lo Spettacolo 2018/2020. La Filharmonie è, inoltre, vincitrice del concorso Smart&Coop 2017 sostenuto dalla Fondazione CR Firenze e Legacoop Toscana, progetto che mira a promuovere la creazione di imprese culturali cooperative e del progetto Nuovi Pubblici 2018 della Fondazione Cassa di Risparmio.

Nima Keshavarzi. Fondatore e direttore artistico de la Filharmonie, ha diretto l'orchestra fin dal suo esordio nel 2016 a Firenze ottenendo un'entusiasmante successo del pubblico e della critica. Si dedica con passione alla lirica quanto al repertorio sinfonico e ha collaborato come direttore ospite e assistente con alcuni tra i maggiori teatri italiani ed europei quali Teatro dell'Opera di Roma, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Regio di Torino, Palau de les Arts di Valencia, Teatro Comunale di Bologna, Rossini Opera Festival e il Festival Verdi di Parma. Dal 2015, assistente del M° Roberto Abbado, ha collaborato con l'Orquestra de la Comunitat Valenciana e il mezzo-soprano Elina Garança per le incisioni con la Deutsche Grammophon. Ha diretto, tra le altre, l'orchestra della fondazione Bulgaria Classica, l'orchestra Symphonia Assai di Bruxelles, l'orchestra sinfonica del Royal conservatory di Bruxelles, Ensemble Luigi Dallapiccola ed è direttore ospite presso il festival Estate Regina di Montecatini.

Nato a Isfahan/Iran, ha studiato violino, composizione e direzione d'orchestra al Conservatorio Cherubini di Firenze, alla Scuola di Musica di Fiesole, al Conservatoire royal de Bruxelles e successivamente all'Accademia Chigiana di Siena e alla Hochschule für Musik und Tanz di Colonia e si è perfezionato con i maestri Zubin Mehta, Donato Renzetti e Roberto Abbado.

Pubblicità:

Altri eventi di mercoledì 01 maggio :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti