15/mo Cirk Fantastik! Al Parco delle Cascine un universo di espressioni

Concerto | Spettacolo | Festival - Evento inserito da elena

Indirizzo: Via delle Cascine , Firenze

Data: giovedì 12 settembre 2019

Descrizione

Il festival ospita le migliori compagnie internazionali di circo contemporaneo e si terrà dal 12 al 22 settembre

15/mo Cirk Fantastik! Al Parco delle Cascine un universo di espressioni

11 giorni di spettacoli, oltre 40 repliche, due Chapiteau e un Teatro Ambulante: il Teatro nelle Foglie, CircoKrom, Samovar. Circo contemporaneo, danza classica e aerea, letteratura, teatro d'ombre, funambolismo, musica e clownerie


Artisti e compagnie provenienti da tutto il mondo danno vita a Cirk Fantastik! il festival di circo contemporaneo che anche quest'anno torna nel Parco delle Cascine di Firenze (Piazzale del Re) con 11 giorni di spettacoli in cui le arti circensi si fondono con la danza classica e contemporanea, la letteratura, la musica, il mimo e l'acrobatica aerea. Grazie al linguaggio universale del corpo e della musica dal 12 al 22 settembre artisti e pubblico fluttueranno come in Acquarius, tema di questa XV edizione, tra spettacoli, incontri e anteprime dedicate ad adulti e bambini.

Cirk Fantastik è realizzato da Aria network culturale ed è sostenuto dall'Estate Fiorentina 2019 del Comune di Firenze. Gode del contributo del MIBAC, della Fondazione CR Firenze, è riconosciuto da Europe For Festival – EFFE ed è patrocinato da Comune di Firenze e Regione Toscana.

Sono 40 le repliche che andranno in scena nello Chapiteau CircoKrom e nei nuovi spazi di questa 15a edizione: come il Teatro nelle Foglie inaugurato dallo spettacolo Ballata d'Autunno (12 e 18 settembre), opera che unisce il teatro delle ombre e le discipline dell'arte circense, e il Teatro Ambulante della compagnia Samovar, una scatola magica che  aprendosi diventa una sala teatrale completamente attrezzata.

Tante le novità di questa edizione tra cui lo spazio libri a cura della libreria Cuccumeo,  il Nuovo Cinema Circo, con uno show cinematografico di Raffaele de Ritis e i seminari di Alta Formazione dedicati agli adulti tra lezioni di percussioni e palo cinese.  L'area aperta del parco ospiterà i tanti spazi interattivi e i laboratori di circo per bambini; i reading; gli spettacoli teatrali e i concerti di afro bit, balkan, cumbia, funky con ospiti nazionali e internazionali; il Mercato degli Artigiani e la nuova area ristoro.

Come sopracitato il teatro d'ombre, il mimo, l'acrobatica aerea, la danza e le clownerie aprono il festival (12 e 18 settembre) con l'opera multidisciplinare Ballata d'Autunno della compagnia Teatro nelle Foglie in scena nell'omonimo Chapiteau. Una favola moderna in cui si mescolano la forza del circo con la poesia e l’improvvisazione del teatro di strada, veicolati dal linguaggio universale del corpo, dello sguardo e delle ombre. “Dove vanno a finire i ricordi che dimentichiamo? Esiste una scatola dove vengono racchiusi, in attesa del momento giusto per tornarci in mente? E chi decide quando è il momento giusto?”.


Spazio all'acrobatica aerea e al teatro-circo con Immaginaria (14 settembre), per viaggiare dentro la fantasia e imparare a danzare con i propri sogni. Trascinando un baule gigante, compare Maldimar, personaggio in bilico tra cartone animato e bambino di strada, che riporta lo spettatore allo stupore dei più piccoli, tra umorismo, poesia e improvvisazione.

Lo Chapiteau Teatro nelle Foglie ospita Uomo Calamita, spettacolo che unisce letteratura, arte circense e musica dal vivo, interpretato da Giacomo Costantini della compagnia El GritoFabrizio “Cloyne” Baioni e Wu Ming 2 (sostituito alla narrazione dall'attore Daniele Favilli). Gli artisti mettono in scena (13-14-15 settembre) la fine del work in progress preparato nella scorsa edizione e che sarà  presentato in anteprima nazionale a Roma in dicembre. Uomo Calamita è la storia di Raul, circense furioso che durante la seconda guerra mondiale trascorre le sue giornate tra i fascisti e la Resistenza da una parte e la solitudine dall’altra. Per passare il tempo danza liberamente sulla pista, vola al galoppo sul suo cavallo immaginario e cerca di suonare quel che rimane degli strumenti della banda che accompagnava i suoi numeri. Raul è un supereroe assurdo che con i suoi poteri inutili combatte l’assurdità del fascismo.

Elena Fresch e Mattero Mazzei della compagnia Nanirossi presentano due spettacoli nel Teatro nelle Foglie, Nannirossi Show e Sogni in scatola - spettacolo per il teatro ragazzi, col quale hanno vinto il concorso nazionale In Transito (Genova 2015). Se con Nannirossi Show (14 e 15 settembre) scopriamo un virtuosismo acrobatico e giocolieristico eseguito con facilità, leggerezza e uno spirito comico infallibile ed elegante, in Sogni nelle scatole (21 e 22 settembre) ci ritroviamo in uno scenario figlio della rivoluzione consumistica dell’usa e getta. In un mondo fatto di cartone, scatole e imballaggi  due piccoli e buffi personaggi sono complici di creazioni dall'aspetto enorme, perché come per loro anche agli occhi dei bambini tutto è gigante e fuori misura. Ed è con questo sguardo che i due artisti riusciranno ad immaginare realtà incredibili, trasportando il pubblico in un divertente viaggio surreale.


Una delle grandi novità di questa edizione è Nuovo Cinema Circo (17 settembre), uno show cinematografico a cura del regista Raffaele de Ritis,  uno degli storici di circo tra i più prestigiosi al mondo con un'archivio storico di rarissimi filmati che per questa occasione ha legato tra loro in una narrazione alla scoperta di artisti incredibili, numeri scomparsi e i dietro le quinte di un mondo eroico. De Ritis ci porta, in un  viaggio nel tempo, nelle sale cinematografiche quando cinegiornali, cortometraggi e documentari ci raccontavano l'universo del circo.

New histories, new dreams
è la seconda puntata di Caleidoscopio (19 settembre) in cui quindici ragazzi provenienti da altrettanti paesi del mondo mettono in scena  il loro viaggio e i loro sogni. Con il linguaggio dello spettacolo raccontano  le loro storie per abbattere quei muri costruiti da altri e che non fanno parte dei loro sogni. Uno spettacolo sui temi delle migrazioni che commuove, ironizza, mette in crisi e offre freschi punti di vista al pubblico. Un progetto realizzato da Albatros 1973, Aria Network Culturale e Fosca. Vincitore del Bando Nessuno Escluso, promosso e sostenuto da Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e Fondazione il Cuore si scioglie con il Patrocinio del Comune di Firenze.

Complicato, sexy, e sfacciatamente immaginativo, lo spettacolo Tangram (20, 21 e 22 settembre) di Sing&Casadio ridisegna i confini tra danza, nuovo circo e teatro fisico. Sulla scena la danzatrice Cristiana Casadio e l’artista circense di livello mondiale Stefan Sing raccontano una storia d'amore, sdegno e potere, la lotta dell’uomo tra attrazione e repulsione, in uno scambio non verbale profondo, con tanto humour e un lavoro fisico magistrale.

Musica nel parco


Nove gruppi musicali dal tutto il mondo si esibiscono nell'area aperta portando con sé la musica tradizionale del loro paese. Ad aprire il festival è Gran Varietà (12 settembre) il concerto de I ragazzi di Casabiondo che, oltre al repertorio musicale e canoro, includono  tecniche di mimo, di narrazione, di giocoleria psichedelica e di funambolismo demenziale.  Si prosegue sulle note dei Balkan Tir (13 settembre), un automezzo carico di 7 musicisti indiavolati, amanti delle ritmiche d'Est Europa, e si finisce sulle Ande con riflessi di Africa, di jazz e di milonga Argentina con la voce calda e profonda di Carlos Forero y Cumbia (14 settembre).
A Violeta Parra è diedicato il reading musicale Io sono Violeta Cuorcontento. Lo spettacolo, intrecciando la scrittura e la musica di Violeta con il racconto di Ana María del Río, rinsalda e amplifica il quadro identitario di una delle figure femminili più energiche e vitali del Novecento (15 settembre).

Il circo dà casa al tango e il tango incontra il circo con Circus Tango – Milonga Extra_Vagante! (16 settembre), una serata di ballo sotto il tendone del Teatro delle Foglie sulle onde del nomadismo e della ricerca artistica.

La musica Cumbia con i ritmi tropical fusion e buena onda torna con il concerto di POPS ! (19 settembre) che ci porta dalle vie di Bogotà fino alle spiagge tropicali sud americane, senza bisogno di prendere l’aereo. Dal Sud America all'Africa con Brahima Dembelè dal  Burkina Faso che guida il Malibra Trio & guests (20 settembre) con la danza di Alain NahiLiron Meyuhas alle percussioni. L'origine musicale attinge al bagaglio ritmico e melodico africano che si incontra con il reggae, il jazz e il rap. Anche gli strumenti tradizionali come djembe, balafon e kora, si mescolano con tastiere, chitarra e pianoforte.

Chiudono la rassegna di concerti The Etrurians (21 settembre), un gruppo di più di dieci elementi che si ispira al sound vintage del Rock-Steady jamaicano della Studio One e della Troyan Records spaziando su un repertorio Soul & Funky alla ricerca di Cover coinvolgenti e poco conosciute.


FUORI CENTRO -  Le anteprime del Cirk Fantastik!


Anche quest'anno il Cirk Fantastik Festival sarà introdotto da tre spettacoli itineranti nei parchi dei Quartieri. Dopo lo spettacolo di venerdì 6 settembre Villa Vogel (Quartiere 4), dove Alessandro De Luca (Five Quartet Trio) porta in scena Giornata Storta, il secondo  appuntamento è con Fra Martò e il suo OuT of the Blue che si terrà nella Coop de Le Piagge lunedì 9 settembre (Quartiere 5).  Lo spettacolo racconta di una  simpatica massaia anni '50 che cerca di tenere tutto pulito ed in ordine, ma con poco successo.  
Infine martedì 10 settembre al Parco dell'Anconella (Quartiere 3) e mercoledì 11 settembre all'Utopiko Parco Culturale (Quartiere 2) la doppia replica dello spettacolo Manicomio di Brillo funambolo: 35 minuti di pathos, coinvolgimento e comicità su un filo teso.

SPAZIO RISTORO 

Lo spazio food si amplia con il nuovo chiringuito bar di  Drive Queen Bar, il mercato degli artigiani e le merende, aperitivi e cene organizzati dal Zenzero a Zonzo, La Pentolina, Pizzeria Pirata , Mangirando Crepes.


Info e prenotazioni su acquisto biglietti e abbonamenti:

info@cirkfantastik.com Tel. 389 182 4669 (dalle 10.00 alle 20.00)
Tutto il programma su: www.cirkfantastik.com

Un progetto di Aria Network Culturale
Con il sostegno di Mibac, Comune di Firenze - Estate Fiorentina 2019, Fondazione CR Firenze, Unicoop Firenze
Con il patrocinio di Regione Toscana – Riconosciuto da Europe for Festival EFFE
Media Partner: Juggling Magazine, Controradio


Biglietteria e prenotazioni


Ticket dai 6 ai 15 €
Disponibili online su circuito Box Office o alla biglietteria del Festival.
Ridotto: Soci Arci, studenti, scuole di circo, Controradio, over 65, soci Coop, Gruppi di 10 persone.
Bambini dai 4 ai 12 anni: 6 €
Bambini fino ai 3 anni: gratis
Prenotazioni: Dalle 14 la cassa del Cirk è aperta al parco. I biglietti prenotati devo essere ritirati entro i 30 minuti prima dell'inizio dello spettacolo.
Info e prenotazioni su acquisto biglietti e abbonamenti:
info@cirkfantastik.com Tel. 389 182 4669 (dalle 10.00 alle 20.00)
In caso di pioggia i concerti si terranno negli Chapiteau, ad ingresso libero


Pubblicità:

Altri eventi di giovedì 12 settembre :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti