Prato capitale dell’economia circolare con il festival Recò

Concerto | Spettacolo | Festival - Evento inserito da elena

Data: giovedì 21 marzo 2019

Descrizione

Tra le performance quella di Elio e Prosseda (da oggi aperte le prevendite)
Prato capitale dell’economia circolare con il festival Recò 
Incontri, concerti, performance teatrali dal 21 al 24 marzo in vari luoghi della città

Prato capitale della sostenibilità e rigenerazione. E’ la sfida della prima edizione di Recò, l’unico festival in Toscana dedicato all’economia circolare, che si terrà dal 21 al 24 marzo diffuso per la città in un percorso di incontrimusicateatro. Il tema sarà declinato intorno a quattro aree d’interesse: modaciboturismo earchitettura.

Il festival è organizzato dalla Regione ToscanaToscana Promozione con il coordinamento del Comune di Prato. La direzione artistica è affidata ad Alessandro Colombo che vanta una lunga esperienza nell’ambito formativo delle industrie creative e delle imprese culturali.

Saranno quattro giorni di eventi per 19 location per raccontare e interagire con le migliori pratiche nell’ambito della sostenibilità e rigenerazione. L’economia circolare saràraccontata attraverso incontri (talk) con i massimi esperti in materia; concertieventi per famiglie alternati a spettacoli teatraliperformance nei distretti industriali e aziende(il cuore pulsante della città). “Non si butta via nulla” è la filosofia che Prato ha applicato all’industria del tessile, alla rigenerazione urbana, alla rete idrica e, come da tradizione toscana ai suoi piatti più noti.

Tra li eventi annunciati il concerto di Elio e Prosseda, il 23 marzo, al Metastasio (da oggi sono aperte le prevendite sul sito del teatro): un viaggio originale, divertente e raffinato nella storia della musica, da Rossini a Mozart, alle canzoni moderne che vedranno Elio interpretare, tra gli altri, Don Giovanni e il Barbiere di Siviglia.

Originale e “circolare” sarà la performance “Do U care? con Katia Giuliani e Paolo Mereu che durerà tre giorni prodotta da Metastasio. I due artisti vivranno giorno e notte sotto osservazione del pubblico (tutti i passanti li potranno vedere) e ripresi con web cam e live su Instagram, ma senza beni di prima necessità. Saranno gli spettatori ad aiutarli ad alimentarsi, vestirsi, dormire secondo i dettami dell’ecosostenibilità. Tra gli altri, in programma, la performance di Luca Scarlini che racconterà Prato e la sua tradizione industriale con una narrazione dentro alcune aziende interpretando la loro storia e tradizione e il concerto di Naomi Berrill in un duetto per violoncello e l’impianto di depurazione acque (presso G.I.D.A.).


Inaugurazione

Il festival sarà inaugurato da un momento istituzionale il 21 marzo, alle 18.30, (presso il polo Campolmi di Prato) con un aperitivo circolare e presentazione della performance Do you care…?alla presenza di Matteo Biffoni (Sindaco di Prato); Daniela Toccafondi (Assessore alla Semplificazione e alle Politiche economiche e per il lavoro del Comune di Prato); Stefano Ciuoffo (Assessore Attività produttive, al credito, al turismo, al commercio Regione Toscana) e Francesco Palumbo (direttore Toscana Promozione Turistica).

 

Il festival si avvale del contributo della Regione Toscana, Toscana Promozione e la collaborazione del Comune di Prato; il coordinamento dello Sportello Europa Assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Prato e la partnership de La Triennale di Milano, Wired, Fondazione Symbola, Confindustria Toscana Nord, G.I.D.A, Chimica Verde Bionet, CNA Moda, Legambiente Toscana, Il PIN - Polo Universitario di Prato e molti altri.


Per i biglietti di Elio e Prosseda: https://ticka.metastasio.it/dettaglio-spettacolo.php?negozio_spettacolo_id=1168

Informazioni su www.recofestival.it; su facebook: @RecoFestival

Pubblicità:

Altri eventi di giovedì 21 marzo :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti