AVAMPOSTITeatroFestival edizione 2020 LEZIONI DI RESPIRO

Teatro | Spettacolo - Evento inserito da elena

Data: martedì 15 settembre 2020

Descrizione

Dall’11 al 20 settembre a Firenze, Calenzano e Sesto Fiorentino
(Post festival 30 settembre -18 ottobre)

Con Elena Arvigo, Azzurra Martino, Viola Graziosi, Sofia Diaz
Claudia Della Seta, Cinzia Pietribiasi, Raffaella Azim…



“Lezioni di respiro” di Anne Tyler è un romanzo che, attraverso il viaggio, ripercorre ricordi e nostalgie, portando alla luce sentimenti come il dolore, la noia, la speranza.
Le stesse emozioni che abbiamo provato durante il lockdown. Una sospensione del tempo, un momento di riflessione sul vero senso della vita.

“Lezioni di respiro” è il titolo scelto per la nuova edizione di Avamposti, festival teatrale organizzato dal Teatro delle Donne di Calenzano (Firenze), in programma dall’11 al 20 settembre 2020 a Firenze, Calenzano e Sesto Fiorentino.

Con Avamposti, il teatro esce dal teatro e coinvolge parchi, biblioteche e altri spazi. Tutto si svolge nel rispetto delle norme anti-Covid e, per accogliere il più ampio pubblico possibile, quasi tutte le serate propongono due repliche dello spettacolo, alle ore 19 e alle ore 22. Niente code e niente stress: basta prenotarsi o acquistare il biglietto il prevendita.

Inaugura venerdì 11 settembre, a Villa Vogel a Firenze, “Il racconto dell’ancella”, tratto dal romanzo di Margaret Atwood che ha ispirato la serie televisiva “The Handmaid’s Tale” oltre a cortei di protesta di molte donne in tutto il mondo: interprete Viola Graziosi per la regia di Graziano Piazza. L’ancella ci interroga sulla libertà, su ciò che ne facciamo e su quale sia realmente la libertà delle donne. Diventa un simbolo, l’incubo di un futuro prossimo possibile, un monito che ci tiene in guardia.

Per un essere umano cambiare è un’impresa difficile. Se poi è un uomo, allora si può gridare al miracolo! Attrice di teatro e cinema, Azzurra Martino è la protagonista di “Amami senza trucco!”, testo di Andrea Muzzi in scena ancora a Villa Vogel, sabato 12 settembre.

Martedì 15 settembre alla Cavea Civica di Calenzano Raffaella Azim in “Creatura di sabbia” dall’omonimo romanzo di Tahar Ben Jelloun, per la regia di Daniela Ardini.

Sempre alla Cavea Civica, mercoledì 16 settembre, Elena Arvigo presenta il nuovo testo tratto da “Quarta Dimensione” di Ghiannis Ritsos, “Soliloqui poetici del mito: le altre eroine”.

Da venerdì 18 settembre Avamposti Festival approda nella sua sede naturale, il Teatro Manzoni di Calenzano: “Teoria del numero perfetto applicata alle storie dell’utopia socialista” è lo spettacolo di Antonio Fazzini e Filippo Renda dedicato al dialogo tra un matematico e un attore.
Del rapporto tra figlia e padre tratta invece Cinzia Pietribiasi in “Padre d’amore, padre di fango”, sabato 19 al Manzoni, mentre domenica 20 settembre è in programma la versione “tapas” - piccoli assaggi in attesa del debutto ufficiale, previsto lo scorso marzo e rinviato per l’emergenza coronavirus - de “L’ingrediente perduto”, con Claudia Della Seta e Sofia Diaz: una donna dentro la trama della sua vita, dentro i segreti della famiglia, compresa… la ricetta delle melanzane alla parmigiana.

Per la sezione post festival, in arrivo a ottobre la prima assoluta di “Dalle stelle” (testo di Silvia Calamai), da ven 16 a dom 18 al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino in collaborazione con Intercity Festival, e Oscar De Summa in residenza artistica con il progetto drammaturgico “Senza nome” lun 19 e lun 26 al Teatro Manzoni.

E ancora, le Favole&Merenda per i più piccoli alla Biblioteca Civica di Calenzano (mer 16 e mer 30 settembre, ore 17) e i saggi di Calenzano Teatro Formazione (mer 9, lun 21, ven 25 e sab 26 settembre ore 21).

Biglietti da 5 a 15 euro, prevendite nei punti Box Office Toscana e online su Ticketone. Riduzioni per over 60, under 25, Coop, Arci, Uisp, ATC, residenti nel Comune di Calenzano e iscritti ai corsi di formazione. Info tel. 055.8877213 - teatro.donne@libero.itwww.teatrodelledonne.com e sui canali social del Teatro delle Donne.

Avamposti Festival è realizzato con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Regione Toscana, Fondazione CR Firenze e Comune di Calenzano, in collaborazione con Comune di Firenze_Estate Fiorentina, Intercity Festival, Rat, Unicoop Firenze.

I luoghi del festival
Cortile di Villa Vogel
Via delle torri, 23 - Firenze

Teatro Manzoni
Via Mascagni, 18 - Calenzano (Firenze)

Biblioteca Civica e Cavea Civica
Via della Conoscenza, 11 - Calenzano (Firenze)

Programma Avamposti 2020 – LEZIONI DI RESPIRO


Inaugurazione
Venerdì 11 settembre ore 19 e ore 22
Cortile di Villa Vogel - via delle torri, 23 - Firenze
Teatro della Città
THE HANDMAID’S TALE - Il racconto dell’ancella
Tratto dal romanzo di Margaret Atwood
Traduzione di Camillo Pennati
Regia Graziano Piazza
Con VIOLA GRAZIOSI
PRIMA REGIONALE
Nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze
Immagina un futuro in cui le donne sono sorvegliate e divise in categorie secondo il colore dei vestiti: azzurro le Mogli; verde le Marte, domestiche; marrone le Zie, sorveglianti; rosso le Ancelle, uniche ancora in grado di procreare. Nessuna può disobbedire, pena la morte o la deportazione. Un “nuovo mondo” che attraverso le donne e il loro corpo cerca la sua legittimazione.
Il racconto dell’ancella è un romanzo distopico scritto nell’85 dalla canadese Margaret Atwood, tornato alle cronache per il grande successo della serie televisiva “The Handmaid’s Tale”, che ha ispirato i cortei di protesta di molte donne in tutto il mondo. Uno spunto di riflessione.  

Sabato 12 settembre ore 19 e ore 22
Cortile di Villa Vogel - via delle torri, 23 - Firenze
Il teatro delle Donne
AMAMI SENZA TRUCCO!
Progetto e regia Andrea Muzzi
Con AZZURRA MARTINO
Nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze
Reading studio produttivo
Per un essere umano cambiare è un’impresa difficile. Se l’essere umano poi è un uomo, allora si può gridare direttamente al miracolo! Gli uomini non cambiano per pigrizia o perché semplicemente si piacciono così come sono, anche con i loro difetti. Anzi, soprattutto per i loro difetti. Gli uomini sono conservatori, anche quelli più rivoluzionari.
Lo spettacolo è un monologo introspettivo che attraversa con divertimento gli stati d’animo dell’abbandono; la speranza, la rabbia e la paura. E’ uno spettacolo che grazie alla testimonianza della vittima, Stefania, fotografa una categoria di persone che ti legano saldamente alla sofferenza, i narcisisti patologici!

Martedì 15 settembre ore 19 e ore 22
Cavea Civica - via della Conoscenza, 11 - Calenzano (Firenze)
Lunaria Teatro
CREATURA DI SABBIA
Dai romanzi “Creatura di sabbia” e “Notte fatale” di Tahar Ben Jelloun
Regia Daniela Ardini
Adattamento Daniela Ardini e Raffaella Azim
Con RAFFAELLA AZIM
Reading
Nell’adattamento scenico originale, Creatura di sabbia racconta di una fanciulla costretta a vivere in un corpo non suo: Mohamed/Zahra, cresciuta come uomo dal padre dopo la nascita di sette figlie femmine. Per conservare il patrimonio famigliare, assumendo il ruolo di capofamiglia, Mohamed accetta un matrimonio con la cugina, figlia dello zio al quale, per la legge coranica, sarebbe andata la parte principale dell’eredità. Dalla notte fatale in cui il padre muore, la fanciulla nascosta in un altro corpo, lentamente, si riappropria della sua identità.

Mercoledì 16 settembre ore 17
Biblioteca Civica - via della Conoscenza, 11 - Calenzano (Firenze)
Il teatro delle donne
FAVOLE&MERENDA
Spettacolo per bambini a cura di GIULIA AIAZZI
Segue merenda

Mercoledì 16 settembre ore 19 e ore 22
Cavea Civica - via della Conoscenza, 11 - Calenzano (Firenze)
Il teatro delle Donne
SOLILOQUI POETICI DEL MITO: LE ALTRE EROINE
Tratto da “Quarta Dimensione” di Ghiannis Ritsos
Di e con ELENA ARVIGO
Prima regionale
Lo scenario è mitologico, ma il poeta e la sua memoria individuale sono onnipresenti in ogni verso. Troia, Tebe, Argo sono allusivi archetipi dell’insensata catena di guerre, rivoluzioni e fratricidi di ogni tempo. Nella Quarta Dimensione il mito si estingue, evade dalla sua cornice. Entra la vita, con la sua pienezza ingombrante. I nomi sono perduti nel passato: Fedra, Antigone, Demetra, Elena. Di loro restano solo parole e statue ma finché le ricorderemo il tempo continuerà a tornare e non saremo soli. Ciò che conta è solo la vita presente, solida, calda, di carne e sangue.


Venerdì 18 settembre – ore 19 e ore 22
Teatro Manzoni - via Mascagni, 18 - Calenzano (Firenze)
Idiot Savant
TEORIA DEL NUMERO PERFETTO APPLICATA
ALLE STORIE DELL’UTOPIA SOCIALISTA

Ovvero l’impossibilità di dialogare
Di Filippo Renda
Con ANTONIO FAZZINI, FILIPPO RENDA
Studio produttivo di residenza
L’incontro tra due uomini. Si ritrovano a dover affrontare un dibattito pubblico ma capiscono in fretta di non aver assolutamente nulla in comune. Il primo è un matematico, fresco di dottorato in una delle più prestigiose università del globo, che cerca di divulgare il rapporto, a suo dire simbiotico, tra arte e matematica. Il secondo è un attore la cui storia famigliare l’ha portato a incontrare alcuni dei più grandi teorici e attivisti rivoluzionari, alcuni dei quali morti da secoli!

Sabato 19 settembre – ore 19 e ore 22
Teatro Manzoni - via Mascagni, 18 - Calenzano (Firenze)
Compagnia Pietribiasi - Tedeschi
in collaborazione con NoveTeatro, con il sostegno di IntercettAzioni – Centro di Residenza Artistica della Lombardia, Selezione Visionari 2020-Kilowatt festival
PADRE D’AMORE, PADRE DI FANGO
Di e con CINZIA PIETRIBIASI
Musica e suoni Giorgia Pietribiasi
Immagini Ayanta Noviello, Cinzia Pietribiasi
Scene Giulia Drogo
Voce narrante Michele Zaccaria
Studio produttivo di residenza
Lo spettacolo racconta la storia di una relazione. Quella di una figlia con il proprio padre. Una storia vera che non viene raccontata ma piuttosto attraversata. Il luogo dove tutto accade è Schio, cittadina operaia in provincia di Vicenza. La piccola e industriosa città, che vede nascere e crescere grandi aziende tessili come la Lanerossi, negli anni ‘80 viene letteralmente sommersa dall’eroina, assistendo con indifferenza e paura all’annichilimento della generazione venti-trentenne dell’epoca. Gli spettatori sono convocati per essere testimoni di un atto d’amore. L’unica salvezza risiede in un inno collettivo alla vita.


Domenica 20 settembre – ore 19 e 22
Teatro Manzoni - via Mascagni, 18 - Calenzano (Firenze)
Il teatro delle donne
L’INGREDIENTE PERDUTO tapas
Di Stefania Aphel Barzini e Claudia Della Seta
Dal romanzo di Stefania Aphel Barzini
Regia Claudia Della Seta
Con CLAUDIA DELLA SETA e SOFIA DIAZ
Reading
La nuova produzione avrebbe dovuto debuttare il 6 marzo, giorno in cui hanno dovuto chiudere i teatri di tutt’Italia a causa del lockdown. In questa occasione vi proponiamo assaggi di alcuni dialoghi selezionati dello spettacolo.
Una donna e un viaggio alla ricerca della trama della sua vita, dentro i segreti della famiglia, per trovare i vincoli e i nessi dell’anima e del cuore. Che eredità le hanno lasciato gli avi per continuare a vivere? Che ingredienti? Sara, appassionata di cucina, sa che un’eredità c’è: la ricetta della parmigiana di melanzane.


Post Festival – 30 settembre/26 ottobre


Mercoledì 30 settembre ore 17
Biblioteca Civica - via della Conoscenza, 11 - Calenzano (Firenze)
Il teatro delle donne
FAVOLE&MERENDA
Spettacolo per bambini a cura di GIULIA AIAZZI
Segue merenda

Venerdì 16/sabato 17/domenica 18 ottobre ore 21
Teatro della Limonaia - via Gramsci, 426 - Sesto Fiorentino (Firenze)
Intercity Festival/Il teatro delle donne    
DALLE STELLE
Di Silvia Calamai     
Regia Fabio Mascagni
Disegno luci Andrea Narese
Con ANTONIO FAZZINI e ANNIBALE PAVONE
PRIMA ASSOLUTA

Lunedì 19 e lunedì 26 ottobre
Teatro Manzoni - via Mascagni, 18 - Calenzano (Firenze)
SENZA NOME
OSCAR DE SUMMA in residenza

Saggi CalenzanoTeatroFormazione
Teatro Manzoni - via Mascagni, 18 - Calenzano (Firenze)

Mercoledì 9 settembre ore 21
FEDERICA PIOVE
Reading degli allievi del terzo anno di corso
A cura di FRANCESCA SARTEANESI

Lunedì 21 settembre ore 21
STORIE DI OGNI GENERE
Reading degli allievi del corso di scrittura teatrale
A cura di Gherardo Vitali Rosati, Andrea Nanni, Antonio Fazzini

Venerdì 25 settembre ore 21
CECHOV IN QUARANTENA
Reading degli allievi del primo anno di corso
A cura di Roberto Andrioli

Sabato 26 settembre ore 21
NON LASCIARMI SOLO
Reading degli allievi del secondo anno di corso
A cura di Annibale Pavone

www.teatrodelledonne.com
facebook/ilteatrodelledonne
twitter/teatro_donne
instagram/teatrodelledonne

Biglietti spettacoli
Interi 15 euro, ridotti 12 euro (over 60, under 25, Coop, Arci, Uisp, ATC)
Ridotti 7 euro per i residenti nel Comune di Calenzano
Ridotti 5 euro per gli iscritti ai corsi di formazione

Favole&Merenda
Ingresso gratuito

Saggi Ctf
Biglietto 7 euro

Prevendite
Circuito Box Office Toscana e online su www.ticketone.it
Orario biglietteria teatro: dalle ore 18.00


INFO E PRENOTAZIONI

IL TEATRO DELLE DONNE – Centro Nazionale di Drammaturgia
Sede operativa: TEATRO MANZONI
via Mascagni, 18 – 50041 Calenzano (FI)
Tel. 055.8877213 - teatro.donne@libero.it - www.teatrodelledonne.com

Pubblicità:

Altri eventi di martedì 15 settembre :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti

X feste party locali a firenze