MIDDLE EST NOW

Cinema | Festival - Evento inserito da elena

Indirizzo: Via Cavour 50/r , Firenze

Data: sabato 06 aprile 2019

Descrizione

Principali appuntamenti di sabato 6 aprile:

MASTER CLASS del maestro del cinema iraniano ASGHAR FARHADI
al Cinema La Compagnia alle 11

ANISSA HELOU propone una COOKING DEMONSTRATION sul pane nel mondo islamico
dalle 10.30 alla Scuola di Arte Culinaria Cordon Bleu

Tra i film in programma ampio spazio alle donne e al loro ruolo nelle società mediorientali,
tra oppressioni, violenze ma anche le prime esperienze di emancipazione:

alle 16.30 A THOUSAND GIRLS LIKE ME di Sarah Mosawi-Mani
su una giovane ragazza afghana che trova il coraggio di denunciare le violenze subite in famiglia

alle 20.45 AMRA AND THE SECOND MARRIAGE di Mahmoud Sabbagh
su una donna alle prese con il secondo matrimonio di suo marito

Al Cinema Stensen una selezione di titoli dall’Iran

Ultime due giornate per la decima edizione di MIDDLE EAST NOW, che ha già riscosso un grande successo di pubblico e che per sabato 6 aprile propone un ampio approfondimento sul cinema, l’attualità e la cucina mediorientale.

Il regista ASGHAR FARHADI svelerà al pubblico i segreti del suo cinema, apprezzato in tutto il mondo e premiato con due Oscar, un Golden Globe, un David di Donatello, un Orso d’Oro e numerosi altri riconoscimenti internazionali, con una MASTER CLASS dalle 11 al Cinema La Compagnia, insieme ad uno dei suoi attori di riferimento Babak Karimi e in conversazione con Marco Luceri, giornalista e critico cinematografico.

La chef ed esperta di cucina ANISSA HELOU sarà protagonista di una speciale cooking demonstration, dal titolo Il pane… khobz, ekmek, naan, non, nan, roti”, dedicata ai diversi modi di fare il pane nel mondo islamico dalle 10.30 alle 13.00 presso la Scuola d'Arte Culinaria Cordon Bleu. Il pane preparato solo con farina e acqua, il pane fine e quello gonfio e a strati, quello morbido o croccante, quello decorato, tondo o allungato, il pane ripieno, i dolci di pane, le ricette con il pane raffermo. Dalla Somalia, passando per Zanzibar e poi in Iran, fino al Pakistan, sono più di 40 i diversi tipi di pane raccontati nell’ultimo libro di Anissa Helou “Feast. The Food of the Islamic Word”  e ciascuno porta con sé la propria personalità fatta di origini diverse, ingredienti peculiari, svariate forme, differenti lievitazioni, cotture in forni di argilla, pietre o mattoni, e una storia unica.
Posti limitati, per informazioni e iscrizioni: info@middleastnow.it,
telefono: 348.3821858 oppure 333.7840736

Al Cinema La Compagnia un ricco programma di titoli che raccontano vicende di donne, alle prese con le regole restrittive e complesse, che scandiscono le loro vite nei paesi del Medio Oriente:
alle 15 l’anteprima italiana di Freedom Fields (2018) di Naziha Arebi, su un gruppo di donne in Libia accomunate dal sogno di giocare a calcio per la loro nazionale, messo in discussione dallo scoppio della guerra civile; alle 16.30 anteprima alla presenza della regista Sarah Mosawi-Mani di A Thousand Girls Like Me (2018), documentario sulla forza di una donna afgana nel denunciare gli abusi sessuali subiti dal padre, andando contro le volontà della propria famiglia; ore 18 dall’Iran il documentario Work in Progress Radiography of a Family (2019) di Firouzeh Khosrovani, la storia pre- e post-rivoluzionaria della figlia di un padre laico e di una madre religiosa, di cui il pubblico del festival potrà vedere una selezione di scene in anteprima assoluta; alle 18.30 l’anteprima mondiale di Heads and Tails (2019) di Aylin Kuryel e Firat Yucel, documentario sul sorprendente commercio di capelli tra Turchia e Israele e su come le donne ebree ortodosse coprano le loro teste con le parrucche di capelli che una volta appartenevano a donne in Anatolia; alle 20.45 la black comedy Amra and the Second Marriage (2018) di Mahmoud Sabbagh, regista del film candidato agli Oscar 'Barakah Meets Barakah” (2017), che torna a Firenze con la storia di Amra, una donna saudita di mezza età alle prese con il secondo matrimonio del suo attempato marito; ore 22.30 Look at Me (2018) di Nejib Belkhadhi, su un immigrato quarantenne tunisino che vive nei sobborghi di Marsiglia costretto a far rientro a casa per chiedere l'affidamento di Amr, il figlio autistico di nove anni che non vede da tempo.

Al Cinema Stensen protagonista il cinema persiano: alle 16 Asghar Farhadi presenta il suo The Past (2013), storia di Ahmad che arriva a Parigi da Teheran per espletare le formalità del divorzio da Marie, dove scopre il rapporto conflittuale che questa ha con sua figlia e i segreti di un passato a lui sconosciuto; ore 18.30 Hendi & Hormonz (2018) di Abbas Amini su una coppia di sposi giovanissimi che si conoscono appena; alle 21.30 Bomb, A Love Story (2018) di Payman Maadi, ambientato a Teheran nel 1988 al culmine della guerra, sotto i bombardamenti, dove l'amore, l'affetto, la speranza e la vita stessa riescono a spazzare via la paura della morte da coloro che ne sono circondati.
Alle 20 l’aperitivo - conversazione con Alberto Zanconato sul suo ultimo libro “Khomeini. Il rivoluzionario di Dio(Castelvecchi Editore 2018), prima biografia italiana di una figura complessa e carismatica, l’Ayatolla Ruhollah Khomeni, artefice dell’ultima grande rivoluzione del Novecento,

Per gli incontri IL PUNTO DELLE 19:30 – “Le ragazze di via Rivoluzione - Dal Pakistan all’Egitto, un’avventura nella libertà delle donne” presentazione del libro “Le Ragazze di via Rivoluzione” (Solferino Libri, 2019) della giornalista del Corriere della Sera Viviana Mazza, che continua a dar voce alle storie tormentate delle donne nel mondo islamico. Un grande reportage che ci porta a tu per tu con le protagoniste, sui fronti aperti dello scontro tra oscurantismo e modernità, alla scoperta di una rivoluzione femminile spesso incompresa e invisibile, che miete le sue vittime nel silenzio ma che è cruciale per il futuro di tutti noi.

A seguire, ore 20, l’aperitivo FEAST:OLTRE I CONFINI DEL GUSTO con le ricette tratte dal libro “Feast. The Food of the Islamic Word” di Anissa Helou.


Al Cinema La Compagnia, ancora visibili: la mostra-installazione “FLAVOURS OF IRAQ” dedicata alla serie di cortometraggi scritti dal reporter iracheno Feurat Alani e animati dal disegnatore Leonard Cohen, per scoprire l’Iraq attraverso i 5 sensi e l’esperienza personale di Alani;
la mostra/pop up shop – con un allestimento ideato del gruppo di architette di Archivio Personale – con oggetti del progetto benefico ISHKAR a favore degli artigiani dei paesi di guerra.

Inoltre, a Le Murate. Progetti Arte Contemporanea fino al 4 maggio 2019 la mostra Mohammad Alfaraj:THE GLASS BETWEEN US” dedicata al giovane artista saudita, protagonista della quinta edizione della residenza d’artista “Middle East Now x Crossway Foundation Residency” che esplora il concetto di barriera tra apparenza e realtà: un invito a guardare il mondo che ci circonda con gli occhi di un bambino, con la meraviglia e lo stupore di chi osserva le cose per la prima volta.
Mentre fino al 31 maggio alla FSM Gallery Fondazione Studio Marangoni si può ammirare la mostra “UNTIL WE RETURN” della fotografa Dalia Khamissy che ritrae i moltissimi siriani rifugiati in Libano.




MIDDLE EAST NOW  10ª edizione
2-7 aprile 2019
Firenze, Cinema La Compagnia, Stensen e altri luoghi
programma, orari e biglietti su www.middleastnow.it

Pubblicità:

Altri eventi di sabato 06 aprile :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti

X feste party locali a firenze