Blues, jazz, rock, ritmi latini: fine agosto in musica

Ballare | Concerto | Spettacolo - Evento inserito da elena

Indirizzo: Piazzale Michelangelo , Firenze

Data: lunedì 02 settembre 2019

Descrizione

Prosegue la programmazione nello spazio estivo con vista sulla città

Blues, jazz, rock, ritmi latini: fine agosto in musica al Flower al Piazzale

Dal 24 al 2 settembre concerti per tutti i gusti

Blues, jazz, rock, ritmi latini, swing: l’ultima settimana di agosto al Flower al Piazzale, lo spazio dell’Estate Fiorentina con vista sulla città, è dedicato alla musica, ogni sera dalle 19.30 un concerto diverso per soddisfare tutti i pubblici (ingresso libero).

Si parte sabato 24 agosto con un concerto dalle atmosfere blues tutte statunitensi unite a influenze prejazz e swing, con la formazione Leo Boni e I Coguari di cinta feat. Cris Pacini. Sulla stessa linea anche l’evento di domenica 25 agosto, con il pianista blues Dr. Jobby alias Alessandro Giobbi, alla sua voce e al suo piano si aggiunge la chitarra del pistoiese Emi Blues. I due portano in scena un repertorio che spazia dai suoni africani, a quelli latini e europei dando vita alle magiche atmosfere del “Mardi gras” del carnevale di New Orleans.

Lunedì 26 agosto, in programma una serata all’insegna dei ritmi latini e della bossanova con il concerto “Jo Latin”, proposto dal duo formato dal chitarrista fiorentino Giovanni Cifarielloe dal contrabbassista Filippo Pedol: largo spazio all’improvvisazione e a una ritmica a volte quasi tribale per rievocare luoghi e sentimenti lontani nello spazio e nel tempo.

Martedì 27 agosto in scena loSpeakeasy Trio” con Luciana Capasso alla voce, Luigi Gallucci alla chitarra e Michele Staino al contrabbasso, con un repertorio che fa suo l’eco della grande tradizione americana. Un viaggio fatto di swing, blues e bossanova, rivissuti in un'interpretazione intima e calda.

Mercoledì 28 agosto il duo fiorentino composto da Giovanni Cifariello (chitarra) e Stefano Negri (sax), propone una serata dalle atmosfere jazz attraverso un raffinato interplay, fra improvvisazioni melodiche e ritmiche, provocazioni e risposte agli stimoli che di volta in volta vengono attivati dai due poliedrici musicisti.

Giovedì 29 agosto la cantante Lucrezia Von Berger si confronterà in modo personale e originale con pietre miliari del pop e del rock, passando per i territori del soul e del jazz. Spaziando tra autori come Police, Stevie Wonder, Beatles e Billie Holiday il repertorio ricerca la natura più intima e sofisticata della forma canzone.

Venerdì 30 agosto in programma il “Cosimo marchese trio” che propone uno swing accattivante e strizza l’occhio alle nuove tendenze del jazz moderno. Standards dal repertorio tradizionale e musiche originali si alternano a brani di Monk, Duke Ellington e Coltrane.

Sabato 31 agosto in scena il concerto “Isola D’ambra”, la voce di Giuliano Franco Ochipinti conduce il pubblico in un viaggio musicale attraverso un repertorio di musica popolare latino/jazz, sostenuto dall'accompagnamento chitarristico di Thomas Van Bogaert. Il duo si propone di raccontare una storia attraverso diversi stili musicali in lingue diverse. L'aspetto interculturale del duo affonda le radici in Paraguay (paese d’origine di Ochipinti), Belgio (luogo natale di Van Bogaert) e Italia, dove i due musicisti si sono incontrati e hanno cominciato a collaborare.

Domenica 1 settembre a tutto jazz con il Francesco Pantusa Trio, che proporrà brani originali e standard. Il sassofonista Pantusa sarà accompagnato dal bassista Maurizio Bozzi in arte “Bozorius”.

Lunedi 2 settembre (ore 21.30) ritornano gli appuntamenti con i Controradio Talk (radio) show, questa volta dedicato alle pellicole da brivido. Protagonisti della serata lo sceneggiatore Marco Greganti, che presenterà il suo libro “Slasher”, saggio sul cinema horror, e a seguire il live della band Mutzhi Mambo:entrambi accomunati dalla grande passione per i B movie e il cinema da brivido. La serata sarà in diretta radiofonica su Controradio e in web TV sulla pagina Facebook Controradio Firenze, in streaming sul sito www.controradio.it e sulla app Controradio.

Martedi 3 ore 19.30 sul palco, il duo Ipnotize, con Renato Cantini alla tromba e computer, e Michele Staino al contrabbasso ed effetti. Con un setup completo di computer, effetti e naturalmente i rispettivi strumenti, il duo offre una modalità fortemente personale d'interpretare il nu-jazz.

Mercoledì 4 ore 19 appuntamento con “Bookflower”: la scrittrice Ester Viola dialoga con la giornalista Chiara Dino per parlare del suo libro “Gli spaiati”, mentre l’attrice Gaia Nanni legge del vivo alcune pagine del volume.

Giovedì 5 ore 19.30, jazz e rock si incontrano con il concerto di Roberto Andreucci che, insieme al bassista di Irene Grandi, Piero Spitilli rivisiterà perle del rock in chiave jazz con arrangiamenti originali.

Venerdì 6 alle ore 19.30 sarà la volta di Jazztronic, progetto musicale di Stefano Corrado e Luca Bani. L’idea è quella di riproporre suoni e ambientazioni funk/lounge, coniugando loops ritmici e ambientazioni elettroniche, con temi sviluppati da sax, flauto e tromba filtrati con effetti vari.

Sabato 7 alle ore 19.30, appuntamento con il Trio Standards jazz, capitanato da Cosimo Marchese, che proporrà composizioni originali e rivisitazioni di standards, all’insegna del jazz di qualità

Domenica 8 dalle ore 19.30 sul palco il connubio elettro – acustico di Lorenzo Nardi e Romano Pratesi con un dj set elettronico, affiancato da sax tenore e clarinetto basso di derivazione jazz.

Lunedi 9 dalle 21.30 nuovo appuntamento con Controradio Talk (Radio) show dedicato a Bob Dylan “DYLAN 1962-1966 Letture e canzoni sulle tracce di una rivoluzione", incontro con Massimiliano Larocca, Stefano Solventi, Ivo Grande. Conduce Giustina Terenzi.

 

Per tutta la stagione Flower al Piazzale offrirà un menu 100% toscano, sia sul fronte del food che su quello di vino e liquori, anche ad uso mixology, privilegiando prodotti Dop e Igp rappresentativi delle eccellenze toscane. Sul menu: crostoni, taglieri di salumi e formaggi, maxi insalate, centrifughe rinfrescanti e – per la prima volta – pizza, con impasto a lunga levitazione.

ART in progress è un’Associazione senza scopi di lucro che ha tra i suoi obiettivi la creazione di progetti per il tempo libero e per l’intrattenimento, ideati di volta in volta tenendo conto delle realtà sociali e culturali dei territori con i quali intende interagire.

Flower è l’acronimo del motto che abbiamo scelto per il progetto: For living on a wonderful ecological resource. L’idea è di poter vivere un’esperienza in un ambiente che tiene conto delle sue potenzialità naturali nel rispetto dell’ambiente stesso. Ecologia intesa non solo in riferimento alla natura, ma anche al modo di viverla, partecipando insieme delle sue possibilità nel rispetto delle diversità sociali e culturali.

 

 

Per tutta la stagione Flower al Piazzale offrirà un menu 100% toscano, sia sul fronte del food che su quello di vino e liquori, anche ad uso mixology, privilegiando prodotti Dop e Igp rappresentativi delle eccellenze toscane. Sul menu: crostoni, taglieri di salumi e formaggi, maxi insalate, centrifughe rinfrescanti e – per la prima volta – pizza, con impasto a lunga levitazione.

 

ART in progress è un’Associazione senza scopi di lucro che ha tra i suoi obiettivi la creazione di progetti per il tempo libero e per l’intrattenimento, ideati di volta in volta tenendo conto delle realtà sociali e culturali dei territori con i quali intende interagire.

Flower è l’acronimo del motto che abbiamo scelto per il progetto: For living on a wonderful ecological resource. L’idea è di poter vivere un’esperienza in un ambiente che tiene conto delle sue potenzialità naturali nel rispetto dell’ambiente stesso. Ecologia intesa non solo in riferimento alla natura, ma anche al modo di viverla, partecipando insieme delle sue possibilità nel rispetto delle diversità sociali e culturali.

Pubblicità:

Altri eventi di lunedì 02 settembre :

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Commenti

Seguici su:
News dai locali:
Eventi in primo piano:
X