Teatro Verdi

leggi recensioni

Teatro dei primi del '900 in pieno centro storico
Scheda inserita dalla redazione - Ultimo aggiornamento il 20/04/2017

Nome: Teatro Verdi

Indirizzo: Via Ghibellina, 99/R , Firenze

Tel: 055 212320

http://www.teatroverdionline.it/

Descrizione

Il Teatro Verdi, originariamente chiamato Teatro Pagliano, ha assunto questo nome nel 1901. Sorge sul luogo dove un tempo era edificato il carcere delle Stinche. Nello stesso sito esisteva anche un lavatoio dell'Arte della Lana la cui la memoria è rimasta nell'adiacente via dei Lavatoi. Il teatro è stato realizzato grazie all'opera del baritono Girolamo Pagliano, che acquistò l'edificio sorto all'inizio del secolo sopra le vecchie carceri e lo fece trasformare, su disegno diTelemaco Bonaiuti, in un teatro a pianta ovoidale con una grande sala che fra platea e i suoi sei ordini di palchi poteva ospitare circa quattromila spettatori. Fu inaugurato il 10 settembre 1854 con l'opera verdiana Rigoletto o, come si chiamava allora Il Viscardello: anche se l'opera fu un insuccesso, la nuova struttura teatrale fu molto apprezzata e fu caratterizzata da stagioni improntate su spettacoli lirici e drammatici presentati da compagnie di grande richiamo.

Gli anni seguenti, sempre sotto la guida di Pagliano, continuarono le rappresentazioni liriche sia di repertorio sia nuove; il teatro ospitò inoltre numerose feste e celebri iniziative a carattere patriottico e civile quali quella per sostenere la spedizione di Garibaldi (1859), un concerto per l'Unità d'Italia(1861) e una manifestazione per richiedere l'abolizione della pena di morte(1864): vi parteciparono grandi interpreti e spettatori importanti (primo fra tuttiVittorio Emanuele II).

Nel 1865 un incendio mise a dura prova la struttura del teatro, seguirono anni in cui la proprietà passò di mano in mano fino ad arrivare al periodo tra le due guerre mondiali in cui il teatro, con Castellani, ospitò l'operetta e i primi grandi attori del '900. In quell'epoca, come si è detto, il nome venne cambiato in quello attuale.

Dopo la pausa del primo conflitto mondiale il teatro riprese la sua attività per iniziativa della Società dei Lavoratori del Teatro e nel ventennio fra le due guerre la sua programmazione fu caratterizzata da commedie in vernacolo e da spettacoli di varietà che videro protagonista la compagnia Riccioli-Primavera.

Passato in proprietà a Raffaello Castellani, nel 1949-1950 fu completamente rinnovato. Su progetto degli architetti Nello Baroni e Maurizio Tempestini si procedette al consolidamento delle vecchie strutture ormai in avanzato stato di obsolescenza, si aumentò la capienza della sala dando una più razionale distribuzione ai posti e infine si dotò il teatro di annessi più grandi e meglio distribuiti. Altri lavori di rinnovamento vennero eseguiti per rimediare ai danni provocati dall'alluvione del 1966 (in quell'occasione fu dotato di un nuovo schermo cinematografico, allora il più grande esistente in Italia) e infine, dopo il 1985, per l'adeguamento della struttura alle vigenti norme di sicurezza. Negli anni Sessanta data l'apertura alla musica leggera e alle star internazionali.

Nel 1994, per i 150 anni dall'apertura, sono stati realizzati interventi per migliorare sia l'estetica che l'acustica, quest'ultima ottenuta grazie anche alla nuova pavimentazione in legno, alle nuove sedute ed alla nuova Camera Acustica per l'orchestra.

 

Per maggiori informazione sul teatro e sulla programmazione visita il sito ufficiale www.teatroverdionline.it

Pubblicità:

Posizione sulla mappa

Pubblicità:

Commenti

Seguici su:
News dai locali:
Eventi in primo piano:
Foto dal telefonino
Al Lungarno 23, ristorante di hamburger di carne Chianina, Domenica 15 Gennaio 2017 vai»
Firenze notturna ... Sabato 27 Agosto 2016 vai»
Tagliolini al branzino e asparagi - Sabato 27 Agosto 2016 al ristorante La Maremma a Firenze vai»
Martedì 3 Novembre 2015 a cena al Mercato Centrale a Firenze vai»