Domenica
15 Luglio
Concerto
<<<
Aprile 2014
>>>
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
31 01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 01 02 03 04

AntiCOntemporaneo 2012

(Museo Marino Marini)

AntiCOntemporaneo 2012

Museo Marino Marini
Piazza San Pancrazio, 1 - Firenze

“AntiCOntemporaneo” è una rassegna giunta alla quinta edizione consecutiva. 
Nell’ambito dell’Estate Fiorentina, dal 9 al 15 luglio presenta al Museo Marino 
Marini (via San Pancrazio, 1), luogo per eccellenza del contemporaneo a Firenze, ben 
sei appuntamenti in tre serate, all’insegna dello spirito di ricerca che accomuna i 
migliori fra gli artisti lontani nel tempo e quelli di oggi. 

“AntiCOntemporaneo 2012” assume un significato speciale nella storia de “L’Homme 
Armé”, segnando l’inizio dei festeggiamenti per il traguardo dei suoi trent’anni di 
attività. 

LUNEDÌ 9 LUGLIO, ore 20

Intervento di Carlo Sisi, Presidente del Museo Marini
Riflessione su tempo e silenzio nel sacro contrappuntata da suoni e voci de L’Homme 
Armé 

Aperitivo bio-equosolidale

- ore 21.30

De beata Virgine
Forme del rito da oggi al Cinquecento
Musiche di e da Josquin Despres
Ensemble vocale L’Homme Armé
Francesco Canavese e Gian Luca Lastraioli: chitarre elettriche
Fabio Lombardo: direzione

Il programma, portando avanti i progetti già realizzati nelle passate edizioni di 
“AntiCOntemporaneo”, prevede una reinvenzione liturgica a partire da un monumento 
musicale rinascimentale come la Missa de beata Virgine di Josquin Despres, uno dei 
suoi capolavori, che viene qui proposta in una interpretazione esclusivamente 
vocale. La materia melodico-armonica della messa viene sottoposta, con una sorta di 
ardito ‘salto mortale’, ad un processo di metabolizzazione attraverso l’impiego 
dello strumento che ha forse maggiormente influenzato lo sviluppo di alcuni generi 
musicali dal dopoguerra a oggi, facendosi in qualche modo simbolo delle nuove forme 
di liturgia musicale. Passando attraverso le condotte esecutive tipiche della 
chitarra elettrica, si compie una metamorfosi apparentemente dissacrante, 
accostando e fondendo ancora una volta mondi musicali storicamente lontani. 

MERCOLEDÌ 11 LUGLIO, ore 20

Anni ’60: Beatles, musica antica e altre storie
Musiche di autori rinascimentali e di Lennon/McCartney 
Gian Luca Lastraioli: voce narrante e chitarre

Profittando della presenza di Gian Luca Lastraioli, ideatore del programma 
successivo, raro conoscitore della musica antica, ma anche dei Beatles e della 
cultura anni ’60-’70, l’incontro-concerto focalizzerà l’attenzione su alcune 
relazioni tra il linguaggio della musica del gruppo britannico e alcune peculiarità 
linguistiche della musica rinascimentale, che proprio in quegli anni cominciava ad 
emergere come fenomeno musicale. 

Aperitivo bio-equosolidale

- ore 21.30

“The Madrigal Mistery Tour”
Da Londra 1601 a Liverpool 1963, alla ricerca della canzone d’arte inglese ai tempi 
delle due Elisabette regine 
Musiche di John Dowland e di Lennon/McCartney
L’Homme Armé + Cappella di S. Maria degli Angiolini
Gian Luca Lastraioli: direzione
Santina Tomasello: soprano – Mya Fracassini: mezzosoprano
Luca Dellacasa: tenore – Matteo Bellotto: baritono
 
Nella prima parte del concerto verranno eseguiti brani a quattro voci cantanti con 
accompagnamento strumentale del liutista e compositore inglese John Dowland 
(1563-1626). Le Ayres or Songs di Dowland furono pubblicate a Londra, in vari volumi, 
tra la fine del xvi e l’inizio del xvii secolo, durante gli ultimi anni del regno di 
Elisabetta I. Ai brani di Dowland arrise larghissimo favore: ebbero infatti 
diffusione capillare in tutti gli ambienti artistici e musicali del tempo e 
rappresentarono un fenomeno senza precedenti di successo editoriale e musicale di 
massa. Mutatis mutandis, durante il regno di Elisabetta II una sorte analoga è 
toccata agli ancor mitici Beatles. La seconda parte del concerto presenta dunque 
brani composti da John Lennon e Paul McCartney negli anni Sessanta del xx secolo, 
mettendo in evidenza le differenze, ma anche le molte affinità sociali e testuali tra 
due letterature musicali cronologicamente così distanti. All’uopo i brani di 
Lennon e McCartney vengono presentati in un’inconsueta veste musicale quasi 
“madrigalistica”, eseguiti da un quartetto di voci cantanti accompagnate e 
contrappuntate da strumenti tipici del periodo rinascimentale quali una viola da 
gamba, una cetra e un cromorno. 

DOMENICA 15 LUGLIO, ore 20

“Silence!”
Musiche antiche e di John Cage
L’Homme Armé
Monica Benvenuti: soprano – Mya Fracassini: mezzosoprano
Giovanni Biswas: tenore – Matteo Bellotto: baritono
Fabio Lombardo: direzione

Sulla scia della concezione musicale di Cage che, pur andando molto oltre l’ambito 
musicale, pone particolare attenzione allo spazio tra la creazione e la ricezione, 
il programma affiancherà un’opera vocale particolarmente significativa del 
compositore quale Four solos for voice a un’inconsueta presentazione di brani 
vocali appartenenti ad epoche molto lontane. 

Aperitivo bio-equosolidale

- ore 21.30

“La bizzarria d’amore”
Scene di gelosia, idilli, vendette e litigi pastorali nella musica del tardo 
Rinascimento italiano 
Musiche di R. Giovannelli, G. Fiorino e anonimi italiani
L’Homme Armé 
Santina Tomasello: soprano – Mya Fracassini: mezzosoprano – Paolo Fanciullacci: 
tenore 
Cappella musicale di S.Maria degli Angiolini
Gian Luca Lastraioli: direzione

Il concerto prevede l’esecuzione di brani a tre voci con accompagnamento 
strumentale tratti dalla letteratura musicale italiana del tardo Rinascimento e 
appartenenti formalmente al genere della villanella, tipo di composizione 
polifonica di car 
attere popolaresco contraddistinta da forma rigorosamente strofica e da testo 
leggero e spiritoso. Se la forma musicale e poetica “elevata” del madrigale si 
prendeva molto sul serio, cantando le pene d'amore, le sue cause e i suoi difficili 
rimedi, cingendosi il capo con ghirlande intrecciate di platonici petrarchismi 
languidamente intonati intorno al mitico Elicona, la contemporanea più spigliata 
forma della villanella affrontava gli stessi temi in modo ben più pragmatico e 
prosaico: i pastori e le pastorelle, o semplicemente gli amanti, che popolano le 
villanelle, se confrontati con i loro pari grado madrigalistici, per come parlano e 
cantano sembrano quasi usciti da un Reality Show televisivo: si amano in maniera 
tutt’altro che platonica, litigano, ballano sfrenati saltarelli, intonano 
disinvoltamente ottave e quinte parallele, si divertono e si danno appuntamento 
sotto la finestra di lei invece che presso le realisticamente poco raggiungibili 
fonti d’Elicona tanto care ai madrigalisti. Il concerto è eseguito da tre voci 
cantanti con accompagnamento di tre cordofoni (liuto, chitarra rinascimentale, 
cetra) e di uno strumento a fiato (flauto pastorale). 


Biglietti e prenotazioni:
Concerti delle ore 21,30: intero € 12,00; ridotto € 8,00
Serata completa dalle ore 20 (anteprima, aperitivo, concerto): intero € 18,00; 
ridotto € 14,00 
Info e prenotazioni: 055-695000, homme.arm@gmail.com, www.hommearme.it

L’Insieme vocale L’Homme Armé (www.hommearme.it <http://www.hommearme.it/> ) si 
dedica da trent’anni allo studio e all’interpretazione della musica antica, 
soprattutto vocale, con particolare attenzione alla musica italiana e 
all’ambiente culturale fiorentino. Da alcuni anni ha esteso l’ambito del suo 
repertorio a progetti che affiancano musiche antiche e musiche contemporanee, 
affrontando programmi molto originali frutto di ricerche comparative tra le prassi 
esecutive antiche e quelle contemporanee. 

Nel corso della sua lunga attività ha realizzato numerosi progetti musicali nati 
soprattutto dalle scelte artistiche di Fabio Lombardo (direttore musicale) e 
Andrew Lawrence-King (direttore ospite), e dei vari musicisti che hanno 
collaborato con il gruppo, tra cui Frans Brüggen, Kees Boeke, Andrew Parrott, Alan 
Curtis, Howard Arman, Christophe Coin, Jill Feldman, Sergio Balestracci e lo 
storico ensemble inglese “Pro Cantione Antiqua”. Vasta la discografia, il cui 
ultimo titolo, freschissimo di stampa, è la registrazione della Missa Ockeghem 
eseguita insieme a Tempo Reale al festival “Fabbrica europa” nel 2011. 

La denominazione "L’Homme Armé" è prelevata da una melodia probabilmente 
dell’inizio del XV secolo, ma di origini assai misteriose, usata dalla metà del 
Quattrocento all’inizio del Seicento come cantus firmus di oltre trenta messe 
polifoniche. C’è chi la considera di origini popolari (ma anche "popular", che ebbe 
una grande diffusione ai suoi tempi per via orale), e chi la considera originata come 
tenor di un prototipo polifonico, forse una canzone di corte borgognona. 
Altrettanto oscuro è il significato stesso del testo, con l’incertezza su chi sia 
l’"uomo armato": Enrico V di Inghilterra (che sconfisse i francesi ad Agincourt nel 
1415), Carlo VII di Francia (il Vittorioso, che regnò dal 1422 al 1461) o Carlo il 
Temerario (ultimo Duca di Borgogna) o chissà chi. Nel nostro caso l'Homme Armé dà il 
nome a un ensemble musicale e a un'associazione, fondata esattamente trent’anni or 
sono. 

L’Associazione L’Homme Armé è sorta intorno al gruppo vocale quale ente promotore 
dedicato all’organizzazione e alla promozione della musica antica e di una 
ricercata progettualità artistica. 

Dal 1987 per alcuni anni ha organizzato a Firenze con grande successo corsi e 
masterclass dedicate al repertorio della musica antica. 

Dal 1994 organizza a Firenze i Concerti al Cenacolo, unica stagione annuale di musica 
antica in Toscana. 

Nel 2005 ha curato, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di 
Firenze, la rassegna musicale Il Suono dell’Anima e dal 2008 AntiCONtemporaneo, una 
rassegna specificamente dedicata all’interazione tra musica antica e 
contemporanea. 

Nel corso degli anni è stata riconosciuta e finanziata da Comune e Provincia di 
Firenze, Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività culturali, Ente Cassa di 
Risparmio di Firenze. 

 


Per maggiori informazioni: www.hommearme.it

IMPORTANTE NOVITA'!!! firenzenotte ha lanciato la sua nuova pagina FaceBook www.facebook.com/firenzenotte dove pubblichiamo in anteprima tutti i locali e gli eventi di Firenze e dintorni. Diventa nostro fan: connettiti a www.facebook.com/firenzenotte e clicca su "Mi piace"!
Foto

Posizione sulla mappa
Commenti